Home > Cultura e Spettacoli > Dj Alexenn, dal Jolly di Novafeltria al contratto discografico con la major

Dj Alexenn, dal Jolly di Novafeltria al contratto discografico con la major

Essere dj e produttore discografico. Il riminese Alessandro Neri, 33 anni, in arte Alexenn, ricopre egregiamente questo doppio ruolo. E dopo anni di musica e consolle, Alessandro è riuscito a strappare un contratto con Ultra Music,  etichetta discografica internazionale costituita a New York nel 1995 dall’ex dirigente di Polygram e Virgin Records Patrick Moxey, che ne è il proprietario. Ma come è riuscito a raggiungere questo traguardo? Lo abbiamo chiesto proprio a lui.

Alessandro Neri

Alessandro, da quanto tempo fai il dj?

«Ho cominciato a 14 anni a muovere i primi passi nei locali quindi facendo i conti sono 19 anni. Ho iniziato per la grande passione che ho per la musica. Ho sempre suonato fin da bambino e per diversi anni ho studiato e suono tuttora la batteria e da questo il mio amore per la musica si è evoluto verso la figura del dj».

E il produttore discografico?

«Dopo anni di questo lavoro non mi accontentavo più di prendere musica soltanto dagli altri e di ricevere solo brani “già pronti” e ho sentito così il bisogno di produrre qualcosa di mio. È stato così che ho iniziato a produrre le mie prime tracce con il nome di Alexenn».

Quale delle due attività richiede maggiore impegno e preparazione?

«Entrambe, se le si vuole fare in maniera professionale richiedono tantissimo impegno studio e ricerca. Per quanto riguarda il dj, una volta si passavano le giornate nei negozi di dischi ad ascoltare musica da proporre poi nei set, ora lo si fa sui portali online e ci vuole tempo. Lo studio di registrazione a sua volta richiede tempo, perché non sempre le cose vengono bene al primo colpo. Ci vuole studio e competenza anche per la ricerca dei particolari e la cura dei dettagli che nella musica sono fondamentali».

In quali locali ha fatto il dj?

«Nella mia terra natale ovvero la zona di Rimini i locali nei quali ho avuto il piacere di suonare sono stati davvero tanti… anzi quasi tutti! Per citarne qualcuno, ho iniziato da ragazzino al Jolly di Novafeltria di dove sono originario per passare poi dal Coconuts, Hakuna Matata, Byblos, Peter Pan e Villa delle Rose. Ma non solo, mi sono spesso spostato anche nel bolognese e ravennate e altre volte anche al centro e nord Italia».

Cosa vuol dire aver centrato questo contratto discografico?

«Eh… è un bel traguardo ma soprattutto una soddisfazione a livello personale e professionale. È la dimostrazione per te stesso che quello che stai facendo probabilmente può avere un futuro. Ultra Music è un grande marchio e fino a qualche anno fa non avrei mai creduto che un giorno sarebbero stati proprio loro a produrmi. La cosa più bella è che il contratto prevede l’uscita di tre singoli e due album quindi davvero una bella soddisfazione e un bel percorso lavorativo da portare avanti».

Quali sono i tuoi prossimi impegni? Dove ti vedremo questa estate?

«Quest’estate nel riminese farò qualche serata al Byblos, più altri eventi che sono in fase di definizione. Sui miei canali social seguiranno senza dubbio ulteriori aggiornamenti».

Per info: Instagramm: alexenn_official; Facebook: alexenn

Nicola Luccarelli

Scroll Up