Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Domani e domenica 35 relatori, 7 università 3 soprintendenze per raccontare Montegridolfo

Domani e domenica 35 relatori, 7 università 3 soprintendenze per raccontare Montegridolfo

In occasione del 160° Anniversario dell’Unità d’Italia, l’Amministrazione comunale di Montegridolfo vuole rileggere alcuni dei valori fondamentali della Costituzione Italiana, attraverso la riscoperta della storia e della memoria, dell’arte e del paesaggio, delle testimonianze identitarie della comunità montegridolfese.

Per farlo ha concepito un momento di aggregazione attorno a questi valori e ha organizzato, insieme all’omonimo comitato scientifico, il Convegno di Studi Romagnoli.

Il Convegno di Studi Romagnoli è una iniziativa “itinerante” fondata nel 1949 a Cesena e ogni anno si tiene in un comune diverso della Romagna; nel 2021, per la prima volta, arriva a Montegridolfo.

L’innovazione di questa edizione risiede nell’aver coinvolto anche il Comune di Sogliano al Rubicone, in Provincia di Forlì-Cesena. Per la stesura del progetto scientifico alla base del Convegno, le due amministrazioni con l’autorevole coordinamento dell’Assessore alla Cultura di Montegridolfo Marco Musmeci, sono partite da un evidente punto in comune: entrambe possiedono nel proprio territorio, un museo che racconta quale portatore di Pace, la tragicità della Seconda Guerra Mondiale. Da questo si è partiti a individuare altri punti in condivisione che a distanza di chilometri, potessero raccontare in un suggestivo ed inedito parallelo, le caratteristiche e le vicende storiche di Montegridolfo e della Valconca insieme a quelle di Sogliano e della Valle del Rubicone.

Come relatori hanno aderito un totale di 61 personalità (35 solo per Montegridolfo), tra storici locali, docenti universitari (da sette atenei), specialisti, studenti e gente comune, insieme per celebrare il ritorno alla normalità post-pandemica e la ripresa dell’Italia intera nel 160° dell’Unità nazionale.

Il momento verrà sottolineato da uno speciale annullo filatelico che Poste Italiane dedicherà alla sessione montegridolfese (sabato 23, dalle ore 10 alle ore 16).

Ci sarà inoltre (sabato 23, ore 15) l’inaugurazione del restauro dell’affresco quattrocentesco di San Rocco; di grande significato simbolico, che perpetua la devozione verso il Santo protettore dalla peste e della comunità montegridolfese. Anche per quest’ultimo intervento l’Amministrazione comunale di Montegridolfo attraverso un impegnativo progetto culturale, è riuscita a riunire intorno a sé, l’Alma Mater Studiorum – Università degli Studi di Bologna per la parte operativa, il Ministero della Cultura per le autorizzazioni e l’alta sorveglianza e il Gruppo SGR per il sostegno economico conferito attraverso l’Art Bonus.

Domenica 24, concluderà questa serie di iniziative, un piccolo concerto lirico in ricordo di Don Dino Gabellini.

Un grande appuntamento con la Cultura a Montegridolfo.

Sabato 23 ottobre, ore 15

Chiesa di San Rocco: L’Arte

Inaugurazione del restauro dell’affresco quattrocentesco di San Rocco;

Domenica 24 ottobre, ore 9.30

Museo della Linea dei Goti: La Memoria;

Domenica 24 ottobre, ore 15

Santuario della Beata Vergine a Trebbio: La Religiosità, il Paesaggio, la Musica.

Ultimi Articoli

Scroll Up