Home > Cronaca > Domani No Vax di tutt’Italia a Rimini. Burioni: “Sono come chi abbandona i cani”, ma più incivili”

Domani No Vax di tutt’Italia a Rimini. Burioni: “Sono come chi abbandona i cani”, ma più incivili”

Domani arriva a Rimini la manifestazione nazionale dei No Vax e Libera Scelta Romagna rinnova l’invito a partecipare: “L’Evento di Rimini di sabato 29 giugno, incentrato sulla richiesta di libera scelta vaccinale, è
organizzato dal neonato gruppo Libera Scelta Romagna che conta circa 3000 famiglie. Sarà un evento dal piglio innovativo che porterà in piazza figure autorevoli come quella del prof. Giulio Tarro, definito dall’IAOTP “miglior virologo al mondo”, pluricandidato al Nobel per la medicina, scienziato che ha collaborato col dott. Sabin, padre del vaccino per la poliomelite. Stranamente poco glorificato in patria, il Prof. Tarro, favorevole ai vaccini, sostiene che il progresso della scienza e dell’uomo debba passare dalla libertà, anche in fatto di scelta terapeutica”.

Come è stato da più parti sottolineato, nel 2018 Tarro ha effettivamente ricevuto un premio da un’associazione americana chiamata IAOTP (Associazione internazionale dei migliori professionisti) come ”miglior virologo dell’anno”. Peccato che, come ha scoperto il noto sito di bufale BUTAC, la IAOTP sia una sorta di agenzia che vende onorificenze. Inoltre, come ha chiarito la stessa Fondazione Nobel, le candidature ai riconoscimenti in realtà vengano rese pubbliche solo dopo cinquant’anni dall’anno di una premiazione. Le candidature non vengono divulgate a nessuno eccezion fatta per la commissione che deve valutare chi tra i candidati vincerà il prestigioso premio.

“Avremo con noi – prosegue comunque Libera Scelta Romagna – altre personalità di rilievo, come il prof. Paolo Maddalena, grande giurista costituzionalista: con lui analizzeremo gli effetti di un “accanimento politico” messo in atto in Emila Romagna, regione all’avanguardia nelle iniziative sulla sperimentazione vaccinale in l’Italia, paese capofila del GHSA (Global Health Security Agenda). Il prof. Maddalena illustrerà l’infondatezza dei provvedimenti repressivi che hanno visto i comuni di Rimini, Cesena e Cesenatico farsi autori di una vera e propria apartheid verso i bambini non vaccinati, con ordinanze e regolamenti che violano diritti costituzionali, peraltro in assenza di qualsivoglia emergenza sanitaria”.

Finora però tutti gli organi giuridici chiamati a valutare la legittimità delle multe fissate dal Comune di Rimini per chi non vaccina i propri figli iscritti a scuola, non hanno trovato nulla da ridire, come del resto il Decreto Lorenzin che impone l’obbligo di vaccinazione ha avuto il benestare dell Corte Costituzionale.

“Il dubbio, unitamente allo spirito critico -. si legge ancora nel comunicato di Libera Scelta Romagna – è il motore fondamentale del pensiero scientifico. Non si può essere “contro qualcosa” a prescindere: chiediamo sicurezza, precauzione e personalizzazione delle terapie, anche nella prevenzione vaccinale, come in ogni altro ambito. Garbatamente e civilmente, diversamente da alcune “veline” che trovano ampio spazio nei palinsesti, dimostreremo a tutti l’assurdità dell’appellativo NOVAX che non significa nulla. Lo spirito della manifestazione è quello del libero confronto e della tutela dei diritti fondamentali, come quello all’istruzione, alla libertà di scelta terapeutica, all’inviolabilità del corpo e all’uguaglianza di tutti gli individui. Insieme a molti altri ospiti avremo l’occasione di dare risposte concrete ai finti dibattiti da talk show che non hanno mai avuto un reale contraddittorio. Per tutto questo, per parlarci e confrontarci vale la pena di esserci, da persone libere, da cittadini responsabili”.

In risposta a tutto ciò torna a farsi sentire il dottor Roberto Burioni.

“Ci sono persone che, in questi giorni, abbandonano il loro cane in autostrada – scrive il noto immunologo e accademico su Facebook – Sono persone incivili, perché non solo si comportano in maniera abominevole con il loro cane; ma mettono anche in pericolo tutti gli altri, perché quel cane potrebbe provocare pure un incidente stradale causando la morte di innocenti”.

“Ci sono persone che, in questi giorni, non vaccinano i figli senza alcun motivo valido, solo in nome della loro ignoranza e del loro egoismo. Sono persone incivili perché non solo si comportano in maniera abominevole con il loro figlio, che dovrebbero proteggere e difendere; ma mettono anche in pericolo tutti gli altri perché il loro figlio, contraendo malattie evitabili con il vaccino, può infettare altre persone causando anche in questo caso la morte di innocenti”.

“La differenza tra i due è solo una. Chi abbandona il cane in autostrada lo fa di nascosto; quelli che non vaccinano i figli vanno orgogliosi della loro ignoranza e della loro incoscienza e domani pomeriggio – sabato 29 – li vedrete girare per Rimini con le loro magliette arancioni in occasione della loro manifestazione “per la libertà di scelta”. Vogliono essere liberi di mettere in pericolo la vita dei loro figli e dei figli degli altri. Bel concetto di libertà”.

“In ogni caso il risultato di questa “libertà” concessa ai genitori è una bambina con il tetano (cosa incredibile nel 2019) che giace tra la vita e la morte con un tubo in gola in rianimazione a Verona. Voi pensate che a un genitore debba essere concessa la libertà di mettere in pericolo la vita di suo figlio? Io penso di no”, conclude Roberto Burioni.

Scroll Up