Home > Ultima ora welfare > Donne Protagoniste in Sanità. Petitti: «Utilizzare le migliori energie femminili per una società più equa, giusta e solidale»

Donne Protagoniste in Sanità. Petitti: «Utilizzare le migliori energie femminili per una società più equa, giusta e solidale»

La presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, Emma Petitti, ha partecipato oggi all’Hotel Savoia Regency di Bologna, alla premiazione Protagoniste 2022 all’interno della Convention della Community Donne Protagoniste in Sanità. Un premio destinato alle esperienze virtuose su percorsi di salute dedicati alla donna, bilancio di genere e azioni per le pari opportunità all’interno delle aziende sanitarie.

«È per me un piacere essere in un contesto che promuove e riconosce il protagonismo delle donne in ambito sanitario e in ogni percorso professionale femminile ha commentato Petitti oggi sono state premiate grandi professioniste che si sono distinte per aver favorito, attraverso l’impegno, la costanza, la relazione e lo scambio di idee, le pari opportunità. Uno sguardo al femminile fondamentale per affrontare i mutamenti di una società, che vede sempre più donne affermarsi grazie al proprio talento e alla propria preparazione. Capacità che però spesso non vengono riconosciute né in termini retributivi, con un gender pay gap che rimane alto, né con la presenza delle donne in ruoli apicali, dove la rappresentanza femminile resta ancora un’eccezione. Nell’area medico-sanitaria le lauree sono conseguite più frequentemente dalle donne, a sottolineare quanto sia di estremo interesse questo settore per le dinamiche lavorative femminili.

Ma i dati emersi mostrano un’evidente disparità. Le donne, infatti, pur rappresentando il 65% dei medici e il 75% degli infermieri guadagnano circa il 20% in meno. Senza contare che, a guidare i dipartimenti, sono per la maggior parte gli uomini, e oltre ad un certo livello di carriera le donne non riescono ad arrivare. Il lavoro da fare, sia a livello pratico che culturale, è ancora tanto, ma di estrema importanza e attualità. Avere messo al centro il tema pone le basi verso un nuovo orizzonte condiviso, che vede le donne sempre più protagoniste e utilizza le migliori energie femminili per costruire una società sempre più equa, giusta e solidale, in campo sanitario e in ogni altro».

 

Ultimi Articoli

Scroll Up