Home > Cronaca > Due minorenni negano violenza sessuale. In carcere il quarto uomo

Due minorenni negano violenza sessuale. In carcere il quarto uomo

Foto Ansa
È stato portato in carcere il quarto uomo arrestato dalla polizia di Stato con l’accusa di aver partecipato alla doppia violenza sessuale di gruppo commessa nella notte tra il 25 e il 26 agosto scorso a Rimini. Il giovane congolese di 20 anni è arrivato in Italia nel 2015 come richiedente asilo per motivi umanitari. Era stato affidato a una cooperativa di Cagli, nel Pesarese.

stupro21

Stamani alle 5.20 ha preso il treno dalla stazione di Pesaro; secondo gli investigatori era diretto verso il nord Italia e con molta probabilità all’estero, forse in Francia. Addosso non aveva alcun biglietto. Alle 5.40 è stato arrestato quando il treno si è fermato alla stazione di Rimini. I suoi spostamenti erano monitorati dalla polizia attraverso le celle telefoniche.

Quando gli agenti sono saliti sul treno, si trovava da solo nel vagone. In un primo momento ha cercato di negare la sua identità ma i documenti che aveva con sé hanno confermato che si trattava del quarto ricercato per gli stupri commessi una settimana fa.

Due dei tre minorenni fermati, non è chiaro quali, negano di aver compiuto atti di natura sessuale ma comunque ammettono di aver tenuto ferma almeno una delle vittime, la donna polacca, e poi di aver partecipato al pestaggio del compagno.

Per ora non sono stati fatti atti formali di riconoscimento, né da parte dei turisti polacchi (rientrati ieri in patria), né da parte della prostituta transessuale peruviana. Per il fermo sono stati ritenuti sufficienti gli elementi desumibili dalle immagini, le ammissioni fatte da loro stessi e la ricostruzione del fatto che è sovrapponibile a quanto è stato accertato: per questo motivo non si è ritenuto di procedere ad atti formali di individuazione.

 

I minori, sentiti dagli inquirenti, non avrebbero fatto il nome del complice maggiorenne ma avrebbero comunque fornito una serie di elementi idonei alla sua identificazione. (Ansa)

 

Ultimi Articoli

Scroll Up