Home > Ultima ora Attualità > E’ una farfalla il simbolo della “Giornata della memoria” di San Giovanni in Marignano

E’ una farfalla il simbolo della “Giornata della memoria” di San Giovanni in Marignano

Il volo di una farfalla accompagnerà le iniziative in programma per la Giornata della Memoria a San Giovanni in Marignano, dal Comune e Biblioteca comunale fino alle Scuole, Istituto Comprensivo Statale.

Da oggi sono infatti in programma alcuni contributi per la Giornata della Memoria.

La Biblioteca comunale, grazie al fondamentale apporto dei volontari, ha ideato alcune iniziative di valorizzazione della tematica. In questo anno così particolare fare memoria è quanto mai significativo e fondante, così come è importante creare occasioni di confronto e riflessione anche per parlare di argomenti complessi, con l’ausilio di libri, ma anche di specifiche professionalità.

Le volontarie Simona Trivelli e Barbara Zavagnini proporranno due iniziative a questo proposito: una rivolta agli adulti con alcuni consigli di lettura ed un intervento della psicologa Paola Mazzaferro per offrire indicazioni su come affrontare con i più piccoli argomenti delicati, ed una rivolta ai bambini, in programma giovedì pomeriggio alle ore 17.00 (consueto orario del settimanale appuntamento delle iniziative di promozione alla lettura per i bambini che quest’anno si svolge online), in cui verrà proposta la poesia “L’ultima farfalla” di Pavel Friedman con un’attività laboratoriale tematica. 

Affermano i volontari: “La scelta della farfalla vuole essere un messaggio di libertà e speranza, per affrontare con delicatezza e semplicità un tema complesso, ma quanto mai attuale, ossia l’importanza di ricordare e fare memoria. Con le letture in Biblioteca cerchiamo ogni settimana di trasmettere dei messaggi e fornire spunti di riflessione ai piccoli, ma anche alle loro famiglie. I libri e la lettura possono essere un valido strumento e, con immagini e parole bene scelte, possono permettere di parlare anche di temi complessi”.

Anche gli insegnanti dell’Istituto Comprensivo Statale di San Giovanni in Marignano, come ogni anno, si stanno impegnando per affrontare il delicato e complesso tema della Shoah con i ragazzi della Scuola Secondaria di I grado, adeguando gli stimoli al loro sviluppo emozionale e cognitivo e proponendo una riflessione e un dialogo prezioso per la crescita di una maggiore consapevolezza.

Le esperienze proposte andranno dalla lettura e approfondimento del libro “Volevo volare come una farfalla” ovvero la storia di Hanna Gofrit, proposta dallo Yad Vashem, all’ ascolto e commento del brano musicale “Un sopravvissuto di Varsavia di Arnold Schoenberg. Un ulteriore contributo partirà da un approccio lessicale con il confronto etimologico tra la parola memoria e ricordo, per passare alla memoria dell’olocausto, alle vittime della Mafia (anche attraverso la lettura del libro di Alessandro De Lisi, Nessuno mai ci chiese), fino all’attualità con riferimenti alle tragedie umanitarie dei profughi alle diverse latitudini. I docenti lavoreranno con i ragazzi anche su alcune testimonianze (Mario Rigoni Stern, Primo Levi, Liliana Segre), nonché con letture di poesie e visione di film.

Nella mattinata di mercoledì 27, inoltre, Anpi Valconca, in collaborazione con Coop Adriatica, consegnerà alla Biblioteca della scuola una selezione di libri sulla Shoah, in occasione di un collegamento video con tutte le classi, la Dirigente Scolastica Nadia Vandi e gli insegnanti, alla quale parteciperà, in rappresentanza della Pubblica Istruzione, Michela Bertuccioli.

Sottolinea l’Amministrazione comunale: “In un tempo sicuramente non semplice affrontare una tematica così complessa quale la Memoria può sembrare ancora più difficile, ma proprio ora non si deve cedere rispetto all’affrontare con tutta la comunità e i nostri ragazzi in primis tematiche che accrescono la consapevolezza di ciò che non deve più accadere. Gli anticorpi si costruiscono con azioni continue e ad ampio raggio e avvalendosi della cultura che può risvegliare le menti e unire gli intenti. La ricchezza dei contributi sul tema ci può far comprendere che è molto forte e chiaro nelle Istituzioni il ruolo di promozione e sostegno dei diritti umani fondamentali. Un profondo grazie a chi oggi e ogni giorno partecipa con il suo prezioso contributo ed apporto”. 

 

Info:

fb: comunesgm, bibliosgm, lanottedellestreghesgm

Scroll Up