Home > Ultima ora economia e turismo > Economia: il trading si conferma settore in crescita

Economia: il trading si conferma settore in crescita

Quello del trading online è un settore sempre florido. Solo nel gennaio del 2019, infatti, si è registrato un tasso di crescita pari al 12% con un tasso di abbandono pari al solo 3%. Da quando il trading ha fatto la sua comparsa nel lontano 1999, quindi, il numero di iscritti e di investitori è accresciuto così tanto che anche i broker e le piattaforme specializzate nel settore sono aumentate.

Insomma, si fa sempre più trading online e per i motivi più disparati: per divertirsi, per guadagnare qualche soldo in modo più veloce, ma anche per svagarsi in maniera differente, unendo l’utile al dilettevole.

 

Come funziona il trading online?

Iniziare il trading online richiede comunque delle conoscenze di fondo. In primo luogo bisogna sapere come funziona. Il trading non è altro che una forma di scambio (di acquisto o vendita) di beni o titoli azionari. Si può scegliere di investire in monete virtuali (il Bitcoin primo fra tutti, anche se ce ne sono tante altre) ma anche in dividendi stock o più semplicemente in materie prime (come l’oro, il petrolio o l’argento). Per fare trading ci si affida di solito a dei broker che fungono da intermediari finanziari e che agiscono sui mercati. A differenza del più classico investimento in Borsa, facendo trading online è possibile guadagnare sia nel caso in cui il valore del titolo scenda, sia nel caso salga.

 

Ci sono dei rischi?

Per fare trading online è importante avere una piena consapevolezza dei rischi che si corrono. Anche perché il trading non è una realtà nella quale è fattibile improvvisarsi. Per riuscire ad ottenere dei guadagni riducendo di molto il rischio perdite è essenziale disporre di una buona conoscenza dei mercati azionari, al fine di compiere strategie sagaci e non troppo azzardate. Ciò non significa che può fare trading esclusivamente chi mastica di economia e finanza. Moltissime piattaforme, infatti, offrono la possibilità di dare il via alla propria attività di investimento utilizzando un semplice account demo. Si tratta di una sorta di account di prova che l’utente può utilizzare per sondare le sue conoscenze, trascrivere strategie, il tutto servendosi di denaro virtuale e non soldi veri. Usando questo account, quindi, il rischio di perdite è praticamente ridotto, se non azzerato.

 

Perché il trading online ha così successo?

È molto semplice: perché permette di guadagnare un bel po’ di denaro in modo sicuro e veloce. Ovviamente avendo cura di affidarsi a broker e piattaforme 100% affidabili. Un altro vantaggio è senza dubbio la possibilità di dare il via al proprio investimento anche senza disporre di grosse somme di denaro. Alcune piattaforme, infatti, consentono di aprire account anche con un saldo con meno di 100 euro. Questa possibilità permette, quindi, ad ogni utente di investire senza però mettere a rischio troppo denaro.

Investendo in modo acuto ed intelligente, una grande percentuale di italiani si serve del trading online anche per arrotondare il proprio stipendio o per ottenere un’entrata comoda, che non fa mai male!

 

Conta tanto scegliere la piattaforma migliore
Per assicurarsi un discreto guadagno con il trading online è fondamentale anche servirsi della piattaforma migliore per iniziare con questa attività. In linea di massima si consiglia sempre di optare per piattaforme che offrono l’eventualità di utilizzare un account demo che, come detto, aiuta i principianti a mettersi alla prova ed esercitarsi con il trading.

È molto importante anche usare portali sicuri, affidabili, chiari, che aiutino l’investitore a compiere le sue operazioni senza servirsi di budget ingenti. Molto utili sono anche le piattaforme che si occupano di social trading. Una funzione che consente all’utente di copiare le strategie degli investitori più esperti per ottenere a loro volta ancor più guadagni.

Scroll Up