Home > Ultima ora cronaca > Ex promessa del Rimini Calcio in carcere per furto. Ha problemi mentali

Ex promessa del Rimini Calcio in carcere per furto. Ha problemi mentali

Ha fatto particolarmente scalpore per aver rubato il cellulare a una ragazza disabile a Riccione, cosa per la quale ha ricevuto una pena di due anni. Il giovane, un 22enne italiano, ex promessa delle giovanili del Rimini Calcio, si trova ora dietro le sbarre del Casetti di Rimini. E, quello sopra citato, non è l’unico problema con la giustizia. Sulla sua testa pendono altri due reati: uno per furto e uno per rapina. Il ragazzo, prima della vicenda, era infatti già noto alle forze dell’ordine per aver rubato un tablet in un esercizio commerciale e uno smartphone dimenticato dentro una macchina.

Per lui si profilano però alcuni cambiamenti. Il ragazzo, essendo affetto da un grave disturbo alla personalità, il 24 aprile sarà infatti sottoposto a una visita psichiatrica perché sia valutato il suo stato mentale. Se il medico dovesse certificare una parziale incapacità di intendere e volere per lui vi saranno alcune attenuanti; se, invece, si dimostrerà essere totalmente incapace di intendere e volere si chiuderanno i processi.

In quest’ultimo caso, il suo avvocato Christian Guidi, richiederà una misura di sicurezza e una terapia di cura a San Patrignano. «E’ una persona fragile, se non segue con regolarità la terapia potrebbe avere gravi problemi». – spiega il legale. I problemi psichici erano cominciati nel 2014, per poi peggiorare progressivamente.

Ultimi Articoli

Scroll Up