Home > Ultima ora > Fabia Tordi: “Cara Spinelli, fermi le nuove assunzioni e investa i soldi per i cittadini”

Fabia Tordi: “Cara Spinelli, fermi le nuove assunzioni e investa i soldi per i cittadini”

Di seguito, pubblichiamo la nota stampa di Fabia Tordi, ex Consigliera Comunale di Coriano:

Ci vorrebbe sobrietà e  non  stravaganza amministrativa in questo momento di crisi.

A Coriano  si riduce il servizio pubblico  del trasporto scolastico e alle famiglie bisognose ed in difficoltà il Sindaco e la sua Giunta non riescono  a dare risposte concrete  in questa fase ancora endemica della crisi,  perchè secondo loro non ci sono le risorse a bilancio.

Il Sindaco invece di inaugurare una nuova pagina amministrativa dopo la recente riconferma,all’insegna della sobrietà e dell’attenzione ai bisogni sociali per non ripetere lo stesso errore di 5 anni fa,scialacqua ingenti risorse ( più di 50.000 euro all’anno) per dotarsi di uno staff personale che risponda alle telefonate e le prenda gli appuntamenti.

Ormai è noto  che la Spinelli in questi anni, pur di apparire, ha fantasiosamente ideato e creato eventi e attività inconsistenti,ma questa spesa è inaccettabile.

Siamo un Comune con poco più di 10.000 abitanti e una struttura ridondante e pleonastica come uno Staff personale del Sindaco non serve, anzi è  un inutile e dispendioso vezzo che va evitato.

Quelle risorse umane le può e le deve trovare internamente tra i dipendenti comunali a costo zero, solo che molti non li reputerà idonei per le loro presunte simpatie politiche.

Se poi ci aggiungiamo che ha messo tutti i dipendenti in mora portandoli in tribunale senza motivo ( lo ha sentenziato il Giudice ) buttando altri 70.000 euro di soldi pubblici  in avvocati, difficile ma non impossibile  trovare qualcuno disponibile anche se la responsabilità di tutto ciò è solo la sua.

Quindi cara Sindaca fermi subito la procedura di avviso pubblico per l’assunzione di nuove figure e investa quelle risorse in trasporto scolastico, scuola e sociale per le famiglie corianesi.

Se proprio non può fare a meno di  segretari personali  e collaboratori perchè troppo oberata di lavoro ( difficile crederlo ) per rispondere al telefono e prendere appuntamenti,rispetto a quello già detto c’è una terza via:chieda ai suoi numerosi sostenitori che lei ritiene fidati ( pensionati o volontari ) se vogliono dedicare gratuitamente una parte del loro tempo alla comunità svolgendo quelle funzioni,perchè anche questo è un modo per fare sana politica!

Spero vivamente che la risposta non sia solo retorica perchè deve convincere e convincersi che in un Comune come Coriano lei è talmente impegnata da non riuscire a svolgere anche quelle funzioni.

Quindi usi quei soldi pubblici per scopi più utili e consoni alle esigenze della comunità:è un dovere morale che lei deve assumere,perchè se questo è il suo civismo che tanto sbandiera allora, è molto meglio la politica che è capace di fare delle scelte serie e concrete, come ha fatto  la Regione Emilia-Romagna che ha aumentato le risorse per il sociale e la non autosufficienza destinate ai più deboli

Ultimi Articoli

Scroll Up