Home > Cronaca > Fallimento Aeradria: appello annulla proscioglimento, a processo Nando Fabbri e Stefano Vitali

Fallimento Aeradria: appello annulla proscioglimento, a processo Nando Fabbri e Stefano Vitali

Il procedimento giudiziario in corso per il fallimento Aeradria continua a riservare colpi di scena. Il processo agli amministratori pubblici rinviati a giudizio per vari reati si sta svolgendo a ritmi serrati. La sentenza potrebbe arrivare dopo l’estate. Nelle udienze che si svolgono ogni martedì ora vengono ascoltati i testi dell’accusa poi sarà la volta  della difesa.

Ma non è da escludere che al processo in corso venga incardinato un altro processo per gli ex presidenti della provincia Nando Fabbri e Stefano Vitali. Infatti la Procura della Repubblica di Rimini aveva fatto ricorso in Corte di Appello a Bologna contro il loro proscioglimento da parte del Gup del Tribunale di Rimini, Vinicio Cantarini,  dall’accusa di truffa ai danni dello stato per Nando Fabbri (per prescrizione) e contro il proscioglimento dell’accusa di bancarotta per Stefano Vitali. Nei giorni scorsi la Corte di Appello ha annullato entrambi i provvedimenti e i due ex-presidenti sono stati rinviati a giudizio.

Difficile che questo rinvio a giudizio venga unificato al processo in corso. Le ragioni, si commenta in ambiente forense, sono due. La prima è la possibilità di ricorrere per Cassazione da parte di Vitali e Fabbri, con conseguente dilazione dei tempi. In secondo luogo, il processo Aeradria in corso ha già svolto numerose udienze con l’elenco dei testimoni sia di parte della Procura (in parte già ascoltati) che della difesa. Molto più probabile un congiungimento dei due procedimenti penali nell’eventuale processo di appello.

Scroll Up