Home > Ultima ora cronaca > Falsi tamponamenti con macchine di lusso. 19 persone rinviate a giudizio

Falsi tamponamenti con macchine di lusso. 19 persone rinviate a giudizio

Simulavano incidenti stradali con auto di lusso e poi si facevano risarcire i danni dalle assicurazioni. Così, un gruppetto di diciannove persone, perlopiù riminesi, è stato rinviato a giudizio con l’accusa di frode assicurativa verso importanti gruppi finanziari come Unipol Sai, Fondiaria Sai, Hd Assicurazioni e Genertel. Il processo si terrà il 29 maggio dell’anno prossimo.

Le dinamiche del sinistro riportate dalle ‘vittime’ erano più o meno sempre le stesse; Generalmente, infatti, i furbetti fingevano di essere stati tamponati e in seguito al ‘triste accaduto’ si dirigevano presso le assicurazioni ingigantendo i guasti materiali dei veicoli e/o enfatizzando le lesioni fisiche.

I vari tamponamenti – denunciati dalla squadra di polizia giudiziaria della Polstrada di Rimini tra l’inverno e l’estate del 2012 – avvenivano, non a caso, sempre con macchine lussuose quali Ferrari, Bmw, Porsche e Audi, cosicché gli indennizzi fossero più profumati.

Tutta la messa in scena veniva escogiata in accordo con medici, carrozzerie e falsi testimoni.

 

Ultimi Articoli

Scroll Up