Home > Ultima ora politica > Federconsumatori Rimini e Circolo Galatea: “Tampon Tax deve scendere al 4%”

Federconsumatori Rimini e Circolo Galatea: “Tampon Tax deve scendere al 4%”

Federconsumatori Rimini e Circolo Galatea hanno lanciato per primi lo scorso maggio la campagna per dire “Stop Tampon Tax!” anche nel Comune di Rimini cercando di sensibilizzare l’Amministrazione Locale.

Una campagna concretizzatasi con iniziative e riflessioni, mosse nell’auspicio che si possa rendere possibile quanto prima una mozione per eliminare la tampon tax sugli assorbenti nelle farmacie cittadine.

“Come Federconsumatori Rimini assieme a Circolo Galatea, abbiamo più volte, con post e articoli sulla stampa, evidenziato che la parità di genere è possibile raggiungerla, solo se si abbattono quelle discriminazioni di genere, che sono presenti nella quotidianità. Certamente, la Tampon tax è uno di questi e costituisce un costo sociale insopportabile, a cui è necessario porre rimedio – spiegano -.

Un percorso, che dopo aver approfondito il tema, con una diretta social lo scorso 9 giugno, assieme al sindaco di Prato Matteo Biffoni e aver partecipato alla tappa riminese del “Tampon Tax Tour” lo scorso 1 settembre, ci vede accogliere positivamente la notizia della riduzione dell’aliquota IVA sui prodotti igienici femminili al 10% nella prossima legge di bilancio.

Pertanto, come Federconsumatori Rimini e Circolo Galatea accogliamo positivamente la notizia, ma pensiamo che questo percorso debba andare avanti nel riconoscere a pieno la reale necessità di questi prodotti, arrivando ad applicare l’aliquota minima per i beni di prima necessità, ovvero quella del 4%, in quanto il ciclo non è un lusso.”

 

Ultimi Articoli

Scroll Up