Home > Ultima ora economia e lavoro > Ferderconsumatori Rimini a Croatti: “E Alitalia salvata con le bollette?”

Ferderconsumatori Rimini a Croatti: “E Alitalia salvata con le bollette?”

Il presidente Federconsumatori Rimini Graziano Urbinati (nella foto) risponde immediatamente al senatore Marco Croatti (M5S), che aveva accusato il sindacato di “strumentalizzazioni politiche

“Come da lettera inviata il 29 aprile– scrive Urbinati – abbiamo chiesto se i rappresentanti del territorio avevano avuto modo di approfondire e/o intervenire su questo importante tema molto sentito dalle famiglie Riminesi, visto che dall’incontro avuto nei primi giorni di marzo non abbiamo ricevuto né risposte né comunicazioni“.

“Apprendiamo positivamente dal comunicato stampa in risposta a Federconsumatori che il Senatore è intervenuto in aula in Senato durante una discussione su questo tema.  Ricordiamo inoltre che la battaglia per ridurre gli oneri di sistema Federconsumatori l’ha iniziata da tempo, quando c’era il precedente Governo e senza fare sconti a nessuno”.

“Se qualcuno si è sentito accusato, non era nostra intenzione e ci dispiace, quello che noi chiediamo è che si intervenga quanto prima su temi importanti come questi, la nostra azione vuole essere da stimolo per agire più in fretta possibile”.

“Ma vogliamo anche evidenziare che ci preoccupa, la decisione del Governo di agire, dando in prestito, per il rilancio della compagnia di bandiera, parte della liquidità dalla Cassa dei servizi energetici ambientali. Si parla di ben 900 milioni di Euro. Si andrebbe così ad intaccare in maniera significativa la liquidità che serve al suddetto ente per le “compensazioni al sistema”, ovvero per funzionare da paracadute in occasione di di scostamenti rilevanti delle tariffe a sfavore degli utenti, anticipando parte degli aumenti per poi recuperare tali importi quando le tariffe si abbassano”.

“Anche su questo attendiamo risposte, non facendo accuse ma cercando di stare ai fatti e rimanendo a disposizione per continuare in modo cordiale e costruttivo nel confronto”, torna a chiedere il presidente di Federconsumatiori.

Ultimi Articoli

Scroll Up