Home > Cronaca > Ferragosto in riviera: Polizia presidia 30 eventi, sei arresti e 30 denunce

Ferragosto in riviera: Polizia presidia 30 eventi, sei arresti e 30 denunce

Oltre trenta eventi in contemporanea: una marea di persone alla Summer Beach arena di piazzale Boscovich, come alla Beach Arena di Miramare, dove c’era anche “Un mare di fuoco”, mentre a Bellaria diverse migliaia per ogni serata sono stati i partecipanti al Bay Fest. Gran lavoro insomma per la Questura di Rimini, che ha assicurato la sicurezza delle serate anche a  “Deejay on stage” in piazzale Roma a Riccione ( oltre 20 mila persone nelle due serate). E semptre a Riccione, c’erano da tenere d’occhio le discoteche delle colline. Qui gli agenti hanno  “seguito” nei loro spostamenti il popolo della notte garantendo loro un percorso in sicurezza: l’articolato sistema di controlli infatti è partito dalle stazioni, dai caselli autostradali e dalle principali arterie stradali per arrivare sino ai locali della riviera romagnola.

Alla fine il bilancio di questo Ferragosto è di sei arresti, venti denunciati e oltre seicento le persone identificate.

Alla Summer Beach Arena  il personale delle Volanti, grazie anche al fiuto del cane “Jago” dell’unità cinofila di Bologna,ha arrestato tre spacciatori, tra cui un cittadino italiano che è finito in carcere per aver ceduto una dose di marjuana a dei minorenni. Durante l’evento sono stati oltre venti le persone segnalate alla Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti, in quanto trovate in possesso di una modica quantità di droga per uso personale.

Nel pomeriggio di ieri, nei pressi di un parcheggio di un locale, è stato identificato e bloccato un cittadino marocchino trovato in possesso di 58 dosi di droga pesante – 31 di cocaina e 27 di ketamina – nonché di diverso denaro contante provento di spaccio. E’ stato arrestato per spaccio e la droga e il contante sequestrati.

Gli uomini della Squadra Mobile di concerto con quelli del Posto di Polizia di Bellaria, nella serata di ferragosto hanno arrestato un cittadino senegalese per tentata estorsione: dopo aver rubato uno smartphone, chiedeva alla vittima un riscatto per restituirlo.

Nella serata di ieri è stata poi arrestata su segnalazione Interpol dal personale del Posto di Polizia di Riccione una cittadina moldava poiché destinataria di un provvedimento di cattura per conto di un’autorità giudiziaria estera per truffa e furto.

Gli operatori della locale Squadra Nautica, nella giornata di ieri, presso la battigia all’altezza del bagno 56 a Rimini sud, hanno individuato un cittadino straniero ambulante, che alla vista degli agenti si è dato alla fuga, abbandonando un sacco contenente della merce contraffatta, tra cui diversi occhiali da sole di note griffe taroccate e messe su mercato.

Intensificati inoltre i controlli presso i minimarket e presso altri esercizi commerciali da parte della locale Squadra Amministrativa, e le espulsioni da parte dell’Ufficio Immigrazione. Numerose altresì le vigilanze ai ristetti domiciliari effettuati dalla Divisione Anticrimine. Parecchi infine i posti di controllo predisposti sul territorio in occasione dei quali sono state controllati oltre 180 veicoli e irrogate numerose sanzioni per inosservanza al codice della strada.

Da parte sua la polizia Stradale  ha controllato 110 veicoli e 130 persone, contestando ben 78 infrazioni al codice della strada, di cui 4 per veicoli privi di copertura assicurativa. Sono state ritirate 9 patenti di guida, effettuate 5 contestazione per guida in stato di ebbrezza a seguito dei 122 controlli etilometrici fatti.

I controlli per antiabusivismo nel trasporto di persone hanno portato alla contestazione di due violazioni di cui all’art.86 cds per taxi abusivi che trasportavano ignari turisti nei luoghi di divertimento della riviera, a cui sono stati sequestrati i veicoli ai fini della confisca.

La locale Polizia ferroviaria, oltre ad identificare una settantina di persone, ha notificato un daspo urbano nei confronti di un cittadino italiano, evelato 6 sanzioni amministrative per inosservanza all’ordinanza comunale antidegrado, e due sanzioni per violazione del regolamento di polizia ferroviaria.

Intensificato, inoltre, il monitoraggio del web da parte della Polizia Postale al fine di prevenire i reati informatici.
Potenziata, infine, l’attività preventiva dalla Polaria in occasione dei numerosi voli in arrivo e partenza con circa 2500 passeggeri identificati e controllati.

Scroll Up