Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Festa della donna, tutti gli appuntamenti in Provincia

Festa della donna, tutti gli appuntamenti in Provincia

Incontri e conferenze sui più svariati temi di attualità, ma anche mostre e spettacoli. Sarà una festa della donna all’insegna degli eventi, un 8 marzo da segnare sul calendario in tutta la provincia di Rimini, anche se gli appuntamenti in molti Comuni proseguiranno per tutto il mese che segna l’inizio della Primavera. Dal dibattito controverso sulla riapertura delle case chiuse, passando per il tema drammatico della violenza di genere, ma anche le storie di donne e imprenditrici di successo.

RIMINI

Nel capoluogo è stato presentato questa mattina il programma delle iniziative per l’8 marzo, festa delle donne. “Quest’anno mi piacerebbe vedere un pubblico più maschile -spiega Gloria Lisi, assessore alla protezione sociale del Comune di Rimini – alle nostre iniziative. Penso in particolare all’appuntamento di domani al teatro degli Atti con la presentazione del duro libro di testimonianza “stupri a pagamento“. Ora che è tornato di attualità il tema sulla riapertura delle case chiuse, trovo particolarmente educativo ascoltore le testimonianze di queste storie, in cui si racconta dell’incubo prostituzione al “chiuso”. Il cartellone del programma prevede iniziative a contrasto dei diversi stereotipi di genere; culturali, sul lavoro, nel linguaggio, di ruolo. Si rinnova l’iniziativa Taxi rosa, grazie alla collaborazione con la cooperativa taxi rimini che mette a disposizione uno sconto del 15% per le donne. La novità invece è la passeggiata nelle vie dedicate alle donne del centro di Rimini, un’idea nata insieme alla mia collega Anna Montini e l’assessorato alla toponomastica. Troppe poche le vie, i monumenti, le piazze dedicate alle donne che hanno contribuito a creare la ricchezza della nostra città, la sua tenuta sociale, la crescita culturale, umana e identitaria. Tante iniziative rese possibili anche al prezioso ruolo della Commissione consiliare sulle pari opportunità, della Casa delle Donne e delle tante associazioni coinvolte, a cui va il mio ringraziamento“.

Programma iniziative        

 8 Marzo 2019 – Ore 11.30 – Palazzo Garampi – Sala Giunta Comune di Rimini, P.zza Cavour 27.

Premio Imprendici di successo: “La capacità delle donne di valorizzare le eccellenze del territorio”.

In collaborazione con Confartigianato, CNA di Rimini, Confcommercio – Ascom Rimini

8 Marzo 2019- Ore 15.00

Teatro degli Atti, Via Cairoli 42. Rimini.

Incontro pubblico sul tema della prostituzione e della violenza maschile, con la partecipazione della scrittrice Rachel Moran, fondatrice di Space International e autrice di “Stupro a pagamento” e Julie Bindel, scrittrice e giornalista, autrice de “il mito Pretty Woman”.

Introduce la vice Sindaca Gloria Lisi.

Dialogheranno con le autrici Marisa Guarneri, presidente onoraria di CADMI e Elvira Ariano dell’Associazione Rompi il Silenzio.

Moderatrice del dibattito: Ilaria Baldini di Resistenza Femminista.

5 Marzo 2019- ore 17.00

Sala Piano Strategico (piano terra) Piazza Cavour 27.

Inaugurazione mostra di pittura e scultura “Sguardi – libertà creativa di forme, materie e colori”                           a cura dell’Associazione “Artisti per Caso”.

Aperto dal 5 marzo al 10 marzo 2019 tuttii giorni dalle 10.00 alle 12,00 e dalle 16.00 alle 19.00.

 10 Marzo – partenza Ore 16.00 dall’Anfiteatro Romano

“Donne nella Città” Itinerario al femminile nella storia di Rimini a cura del Servizio Pari Opportunità, del Servizio Toponomastica del Comune di Rimini e con la collaborazione della Commissione Consultiva Comunale di Toponomastica.

Una passeggiata nel centro di Rimini alla scoperta dei luoghi che ricordano donne che, pur avendo avuto un ruolo importante nella storia della nostra città vengono troppo spesso dimenticate o sottorappresentate.

Taxi Rosa: in attesa di una tariffa espressamente dedicata alle donne, su impulso della Commissione Pari Opportunità, sono stati presi accordi con la cooperativa Taxi Rimini “c.o.t.a.r.i.” che ha proposto uno sconto del quindici per cento sull’importo tassametrico a tutte le donne senza accompagnatori,che usufruiranno del servizio taxi.

Tale scontistica sarà valida per l’ anno in corso (2019) ed esclusivamente in orario notturno dalle ore 22:00 alle 06.00.

Segnaliamo infine il ciclo di incontri “Parla con Lei – Sapienza contro Violenza” presso la Cineteca Comunale, promosso dal Coordinamento Donne Rimini in collaborazione con la Biblioteca Civica Gambalunghiana e la Casa delle Donne del Comune di Rimini, che si aprirà venerdì 8 marzo alle ore 21.00 con la proiezione del documentario “La mia casa e i miei coinquilini. Il lungo viaggio di Joyce Lussu (2016, 56 min)” racconto originale di una delle figure più rappresentative della rivolta antifascista d’Italia.

Ha aperto i battenti la mostra “Sguardi. Libertà creativa di forme, materie, colori”, promossa da Donne Impresa Confartigianato Rimini insieme all’Associazione Artisti per caso e a cura di Loredana Matteini. La cerimonia di apertura si è svolta ieri pomeriggio nella sala del Piano Strategico (piano terra) di Palazzo Garampi a Rimini.

Resterà aperta fino a domenica 10 marzo la mostra, che ha il patrocinio del Comune di Rimini, della Casa delle donne ed è organizzata in collaborazione con Donne Impresa Confartigianato Rimini. Gli orari di apertura sono dalle 10,00 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 19,00.

In esposizione le opere di 28 donne artiste: Luciana Urbinati, Catherine Podrezo, Rosangela Bastiani, Serenella Turchiarelli, Giuliana Tabanelli, Bianca Righini, Margherita Righini, Marina Lambertini, Marina Colombari, Catia Mazza, Maria Grazia Papaleo, Paola Pasquali, Adriana Chiari, Silvana Salvati, Anna Maria Belardinelli, Antonella Mazza, Marisa Cenci, Clara Piacentini, Loredana Matteini, Valeria Piccari, Angela Vigorito, Luigi Righi, Laura Carniel, Martina Gravè, Adriana Cesarini, Noemi Della Rosa, Dorietta Bugli, Gabriella Rinaldi.

 

La mostra “Sguardi. Libertà creativa di forme, materia, colori” rientra nel ciclo di iniziative pubbliche che Confartigianato Imprese Rimini propone per le celebrazioni della Festa della Donna

Nel capoluogo romagnolo si aprirà inoltre venerdì 8 marzo la sesta edizione del ciclo di incontri Parla con lei. Sapienza contro violenza, promosso dall’associazione Coordinamento Donne Rimini.

Alle ore 21 nella sede della Cineteca comunale (via Gambalunga 27, Rimini), dopo il saluto di Emma Petitti, assessora alle Pari opportunità della Regione Emilia-Romagna, Marcella Piccinini, regista, presenta La mia casa e i miei coinquilini. Il lungo viaggio di Joyce Lussu (documentario, 2016 – 56 min.).

In dialogo con Giulia Palloni (Coordinamento Donne Rimini), Giusi Delvecchio (presidente Anpi comitato provinciale di Rimini) e Francesca Panozzo (Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea della Provincia di Rimini), Piccinini racconta in modo del tutto originale una delle figure più rappresentative della rivolta antifascista d’Italia, e non solo. Si tratta di Joyce Lussu, moglie e compagna di lotte di Emilio, che in questo documentario diventa centro propulsore di una narrazione di storia biografica e universale, dove a emergere sarà non solamente il suo personaggio, bensì un’idea di rivolta – e di linea di fuga dal/contro il potere – che Lussu seppe trasmettere con forza per tutta la vita.

La voice over (Maya Sansa) riattraversa con chiarezza, per il tramite di parole della stessa Joyce, la stagione di “Giustizia e Libertà”, il primo appuntamento con il leggendario Emilio Lussu, venuto da un’ancestrale Sardegna a sconquassare la sua esistenza attraverso un amore “profondo e totale”; e poi la vita, sempre un po’ nomade, della coppia a Parigi, la passione di Joyce per la casa, per i libri e le macchine da scrivere, fino all’invasione nazista e la fuga obbligata verso il sud, in direzione Marsiglia; e infine, gli ulteriori e rischiosi spostamenti di confine per buona parte d’Europa.

 

Marcella Piccinini, dopo un passato da costumista e scenografa, nota per le sue collaborazioni con Marco Bellocchio (Sorelle Mai, 2010) e per una serie di cortometraggi di forte presa sul reale (La luna di Kiev, 2007, o Il mondo capovolto, 2011), continua su questa scia con il documentario La mia casa e i miei coinquilini. Il lungo viaggio di Joyce Lussu (2016).

Parla con lei è un momento di confronto e di aggiornamento, rivolto a donne e uomini, il cui intento è approfondire, grazie allo stimolo di libri di recente pubblicazione, alcune tematiche degli studi di genere attraverso prospettive diverse e intersecanti: dal diritto alla storia, dalla linguistica alla filosofia, dalla psicologia al cinema.

Femminicidi, violenze in famiglia, prevaricazioni sul lavoro e nella vita quotidiana, discredito sociale… Le donne combattono ogni giorno la loro battaglia per la parità e la dignità, per i diritti e la valorizzazione. Il Coordinamento Donne Rimini risponde con la cultura. Alla violenza contrappone la sapienza, l’analisi, la riflessione, da compiere insieme, donne e uomini.

Nelle sei edizioni di “Parla con lei” sono passate da Rimini alcune delle studiose e delle autrici più brillanti della nostra generazione, e anche qualche studioso particolarmente sensibile alle tematiche della parità. Per ricordare alcuni nomi: Michela Marzano, Ritanna Armeni, Anna Simone, Donatella Campus, Luisa Pogliana, Giorgia Serughetti, Stefania Cavagnoli, Maria Giuseppina Muzzarelli, Adriana Cavarero, Laura Balbo…

INGRESSO LIBERO

Il ciclo di incontri è promosso dal Coordinamento Donne Rimini onlus in collaborazione con: Casa delle Donne del Comune di Rimini, Biblioteca civica Gambalunga, Cineteca Comunale, CGIL Rimini, ANPI (Comitato provinciale), Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea della Provincia di Rimini, Rompi il silenzio onlus e Soroptimist International club Rimini. Con il patrocinio di: Comune di Rimini, Provincia di Rimini, Regione Emilia-Romagna

Per informazioni: Casa delle Donne, tel. 0541 704545 – Biblioteca civica Gambalunga, tel. 0541 704486

LE INIZIATIVE DI GARDEN E STEVEN A RIMINI 

Sempre a Rimini nella settimana della festa della donna arriva un’importante iniziativa di Garden e Steven in collaborazione con il Poliambulatorio Valturio dedicata alla prevenzione: venerdì 8 marzo tutte le clienti dei due centri avranno a disposizione un coupon sconto del 20% utilizzabile presso il Poliambulatorio Valturio e valido su tutte le prestazioni mediche di prevenzione del tumore alla mammella (visite, ecografie, mammografie).

L’iniziativa rientra nel progetto del Poliambulatorio “Pochi secondi possono assicurarti una vita più serena” che mira appunto alla prevenzione dei tumori alla mammella.

Venerdì, per tutto il giorno, tutte le clienti Garden/Steven potranno ritirare il loro coupon presso i rispettivi desk e potranno utilizzarlo entro il 31 maggio presso il Poliambulatorio Valturio su: visita senologica ed ecografia mammaria, visita senologica e mammografia digitale 3D con Tomosintesi, visita senologica, mammografia digitale 3D con Tomosintesi ed ecografia.

Tutte le prestazioni si svolgono al Centro Mammografico Sant’Agata (all’interno del Poliambulatorio Valturio), il primo centro privato altamente specializzato dedicato alla diagnostica senologica. Il Centro è diretto dal Dr. Sandro Quaranta che mette a disposizione la sua pluriennale esperienza acquisita in campo mammografico presso il servizio di Senologia dell’Ospedale Infermi di Rimini.

 

LE INIZIATIVE DI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO

In occasione dell’8 marzo, il Comune di San Giovanni in Marignano programma iniziative in collaborazione con le Associazioni per promuovere la riflessione sulle voci del femminile

Come ogni anno l’8 marzo ricorre la Giornata internazionale della Donna, un appuntamento nato per celebrare le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, ma anche per ricordare le discriminazioni e le violenze cui sono state oggetto e talvolta sono ancora, in tutte le parti del mondo.

Il Comune di San Giovanni è da sempre in prima linea per sostenere e valorizzare la Donna in tutte le sue sfumature ed anche quest’anno ha programmato diverse iniziative, intitolate “Le voci del femminile”, che, grazie alla collaborazione con le realtà del territorio, valorizzano il ruolo del femminile nella società e la sua spinta propulsiva.

Abbiamo voluto offrire alla cittadinanza quattro momenti teatrali, che vanno ad esemplificare le tante facce, volti, voci della donna. Abbiamo scelto il Teatro A. Massari quale luogo privilegiato di incontro, ma anche riflessione e spinta per il futuro. Vi aspettiamo numerosi alle iniziative proposte che suggellano ancora una volta l’importante contributo del territorio in momenti forti come è appunto la ricorrenza della Giornata della Donna. Come Amministrazione non abbiamo mai voluto far coincidere questa ricorrenza ad una sola giornata ma abbiamo pensato a iniziative differenti e articolate, perché il tema del femminile ci interpella sempre ed è per noi importante valorizzare il contributo che la Donna offre alla Comunità ed alla Società tutta. Le proposte, molto diverse fra loro, esemplificano proprio questa pluralità ed energia creativa, che ci auguriamo sia motore anche per nascere tante altre iniziative di pregio e valore come quelle già programmate”.

Ecco il dettaglio degli eventi:

Giovedì 7 marzo ore 21.15 Teatro A. Massari

ORO

Spettacolo teatrale per il decennale del laboratorio permanente “Pane e Rose – Idee teatrali al femminile”

“È tempo di mettersi in ascolto. È tempo di fare silenzio dentro di sé. È  tempo di essere mobili e leggeri, di alleggerirsi per mettersi in cammino”

A cura del Teatro Cinquequattrini

Ingresso a offerta libera

Prenotazione a 340.5632687 e t5quattrini@gmail.com

Sabato 9 marzo ore 21 Teatro A. Massari

ABBRACCIO

Massari NUOVA SCENA a cura di Teatro Europeo Plautino

Con Livio Valenti e Laura Gorini

Coreografie Laura Gorini – Scenografie Andrea Vitali

In collaborazione con Universo Danza -Luci Federico Tabella

Parole e corpi che raccontano… tre storie di amore, solitudine, incontro….tre storie di sassi, forbici, carta.

Dall’incontro tra l’attore Livio Valenti e la ballerina Laura Gorini, nasce questo spettacolo dove la danza e la prosa creano l’equilibrio perfetto, ispirato ai racconti di David Grossman, Herman Melville e Gino e Michele. Emozione e poesia conducono o spettatore alla scoperta di quei sentimenti ormai nascosti nel profondo della nostra anima.

Spettacolo in abbonamento. Per info & prenotazioni: 3895405804

 

Domenica 10 marzo alle ore 17.30 Teatro A. Massari

Michela Murgia, Istruzioni per diventare fascisti

Presentazione del libro

Nell’ambito della Rassegna Itinerari Letterari

A cura di Rapsodia Associazione, con il contributo ed il patrocinio del Comune di San Giovanni in Marignano

«Essere democratici è una fatica immane. Significa fare i conti con la complessità, fornire al maggior numero di persone possibile gli strumenti per decodificare e interpretare il presente, garantire spazi e modalità di partecipazione a chiunque voglia servirsene per migliorare lo stare insieme. Inoltre non a tutti interessa essere democratici. A dire il vero, se guardiamo all’Italia di oggi, sembra che non interessi più a nessuno, tanto meno alla politica. Allora perché continuiamo a perdere tempo con la democrazia quando possiamo prendere una scorciatoia più rapida e sicura? Il fascismo non è un sistema collaudato che garantisce una migliore gestione dello Stato, meno costosa, più veloce ed efficiente?». Michela Murgia usa sapientemente la provocazione, il paradosso e l’ironia per invitarci ad alzare la guardia contro i pesanti relitti del passato che inquinano il presente. E ci mette davanti a uno specchio, costringendoci a guardare negli occhi la parte più nera che alberga in ciascuno di noi.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

Sabato 23 marzo alle ore 21.00 Teatro A. Massari

VENETI FAIR

Massari Comico A cura di Teatro Europeo Plautino

Luci e video ROBERTO DI FRESCO – Regia ANGELA MALFITANO

“Il 23 ottobre 1997 go ciapà un treno e son partìa”. Era fatta, ora ero ufficialmente una nord-est-ranea. Con questo sguardo ho provato a raccontare il mio rapporto d’amore-odio con il veneto e i suoi abitanti, ne è uscita una giostra di personaggi grotteschi che con lucida follia provano a rispondere ad esplosivi quesiti: il nord è così diverso dal sud? Forse al nord non si evadono le tasse?          Forse al nord non ci sono “amici” o parenti pronti a dare una spintarella? Forse al nord non si paga il pizzo? Non si lavora in nero? Non ci sono furti o delitti?“Veneti Fair” è la storia di un divorzio e mentre la racconto mi scappa da ridere. Miss Polenta, Il Morto di Biancosarti, La Pettegola Bigotta, Il Professore Emigrato ed altri faranno da lente di ingrandimento in modo da creare un ironico punto di vista sul tema dell’appartenenza.

Spettacolo in abbonamento. Per info & prenotazioni: 3895405804

Scroll Up