Home > Ultima ora economia e turismo > Fiera di Rimini, al via la sfida di Beer&Food Attraction

Fiera di Rimini, al via la sfida di Beer&Food Attraction

Non solo cibo e bevande, ma anche esperienze di consumo. Ecco cosa connota Beer&Food Attraction di Italian Exhibition Group (IEG), aperta oggi alla Fiera di Rimini. Un’evoluzione sostenuta e apprezzata dal mercato, che infatti ha compattato l’intera filiera del mangiare fuoricasa, attirando nel quartiere fieristico di IEG gli operatori di tutto il mondo dell’OUT OF HOME.

Alla cerimonia di apertura il concetto è stato bene esplicitato dai relatori intervenuti. Nel suo saluto introduttivo, il presidente di Italian Exhibition Group, Lorenzo Cagnoni, ha sottolineato: “In questo appuntamento, dedicato agli operatori professionali, presentiamo un’offerta completa del settore, con 1000 marchi presenti e 100 buyer provenienti da 35 Paesi. Si spazia dalle birre di qualità, nazionali e internazionali, al mondo del food per il fuoricasa, fino alle nuove tecnologie per il beverage e alle idee più innovative in tema di arredamento per i locali”.

Mattia Morolli, assessore del Comune di Rimini con delega a lavoro e rapporti con il territorio, ha ricordato: “Qui non parliamo solo di alimentazione, ma di esperienza, di turismo e del piacere di stare insieme. Beer&Food Attraction porta il testimone di questa eccellenza, della vivacità di un settore nel quale l’Emilia-Romagna si distingue per essere l’unica regione in Europa a vantare un paniere di 44 prodotti DOP e Igp. Un modello a cui ispirarsi per la capacità di aver costruito attorno alle sue risorse naturali, artigianali e culturali un sistema attrattivo con caratteristiche difficilmente replicabili”.

Vittorio Ferraris, direttore generale Unionbirrai: “Stiamo per affrontare quattro giorni intensi ed emozionanti. Grazie alla splendida collaborazione con Italian Exhibition Group siamo riusciti a portare in fiera più di 160 espositori, che rappresentano all’incirca il 20% delle realtà del settore. E’ il risultato della crescita del settore sia dal punto di vista dimensionale che manageriale. Ben 350 birrifici concorrono al premio di Birra dell’Anno con circa 2200 prodotti, in una manifestazione nella quale non parleremo solo di birra, ma anche di agricoltura, di filiera, di tutela della proprietà intellettuale e di marketing”.

Vincenzo Caso, presidente Italgrob, Federazione Italiana Distribuzione HoReCa: “IEG è leader nell’organizzazione delle fiere di settore ed è per questo che due anni fa la Federazione decise di portare l’International HoReCa Meeting in questo appuntamento. Una manifestazione che era già importante per la filiera, ma che oggi è sulla strada per diventare il vero punto di riferimento e che conferma la nostra lungimiranza nell’indicare lo scenario futuro, costituendo l’eccellenza per il canale del fuori casa”.

Rocco Pozzulo, Presidente FIC – Federazione Italia Cuochi, ha sintetizzato l’ampio programma di questi giorni: “A Beer&Food Attraction, che consideriamo la nostra seconda casa, organizziamo uno degli eventi più importanti per la FIC, i Campionati della Cucina Italiana. Con le competizioni, portiamo 500 concorrenti provenienti da Italia ed Estero, oltre 1.500 cuochi, ed oggi vi invito a partecipare alla parte più emozionante, la competizione dedicata ai ragazzi speciali, oltre alle Finali Nazionali Trofeo FIC Miglior Allievo, e alla prima novità assoluta, il contest Street Food”.

Lino Stoppani, Presidente FIPE, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, ha concluso: “Ringrazio IEG, che da sempre con i suoi eventi investe nella ristorazione italiana, un settore che esprime potenzialità incredibili, coinvolgendo turismo, enogastronomia e cultura. La fiera riesce a combinare perfettamente interessi commerciali e momenti convegnistici, che servono ad orientare produzioni e consumi, come quello del pomeriggio sulla sostenibilità e la Green Economy, oggi tema preponderante”.

Fino a martedì 18, in contemporanea, anche BBTech Expo, la fiera professionale delle tecnologie per birre e bevande, che ripropone la formula vincente di “fiera nella fiera”, capace di mettere in relazione tutti i produttori di bevande con le aziende di materie prime, tecnologie processing e packaging.

Nel pomeriggio, via all’International Horeca Meeting di Italgrob, evento che sarà aperto dal congresso su “La filiera Horeca nell’era della green economy”, con gli interventi, tra gli altri, di: Vincenzo Caso, presidente Italgrob, Corrado Peraboni, Amministratore delegato di Italian Exhibition Group, Fabio Fava, docente dell’Università di Bologna e Luca Pellegrini, presidente Tradelab.

Scroll Up