Home > Ultima ora Attualità > Focus sulla dermatite atopica: gli italiani i più colpiti. I dati

Focus sulla dermatite atopica: gli italiani i più colpiti. I dati

I.P.

La dermatite è un problema molto fastidioso, che può colpire indistintamente sia le persone adulte sia i bambini. 

Quando emerge un disturbo come questo, spesso chi ne soffre ha difficoltà a svolgere anche le più semplici azioni quotidiane, a causa del forte prurito che emerge, uno dei sintomi peggiori di questo tipo di patologia della pelle. 

Fra le altre cose, l’Europa pare essere anche parecchio esposta a questa forma di infiammazione della cute. E la situazione non migliora analizzando lo specifico contesto italiano, visto che la Penisola figurerebbe in cima alla lista dei paesi colpiti dalla dermatite atopica. Di riflesso, è importante analizzare questi dati e scoprire qualche possibile rimedio per questo disturbo cutaneo.

Gli ultimi dati sulla dermatite in Italia

Durante il congresso nazionale della società italiana di dermatologia medica, chirurgica ed estetica sono stati diffusi alcuni dati interessanti riguardo la dermatite atopica. Nella fattispecie, è stato sottolineato un dato spiacevole: stando alle rilevazioni, la Penisola è il paese europeo che più di tutti soffre di questa patologia della cute. I numeri ci dicono che l’8% della popolazione over 18 ha la dermatite, e che in Europa nessun altro paese ha raggiunto percentuali così elevate. Lo studio è stato condotto prendendo in esame un campione di 100 mila persone, e ha portato alla luce un altro dato, stavolta inerente ai bambini: il 15%-20% dei bimbi italiani soffre di dermatite atopica, ma nella maggior parte dei casi questa tende poi a scomparire in età adulta. 

Nel caso in cui non dovesse succedere, però, è sempre meglio tenere a mente alcuni consigli utili. 

I possibili rimedi contro la dermatite

In primo luogo si consiglia sempre di rivolgersi ad un dermatologo esperto e di chiedere un parere clinico sulla propria situazione: questa figura, infatti, è l’unica che può analizzare il singolo caso e spiegare al paziente come comportarsi. Detto ciò, esistono dei farmaci pensati appositamente per contrastare la dermatosi infiammatoria: queste soluzioni sono particolarmente consigliate, in quanto agiscono in modo proficuo grazie alle loro proprietà anti-infiammatorie. Naturalmente serve anche studiare la prevenzione, perché come dice il detto “prevenire è meglio che curare”: in questo caso si suggerisce di proteggere sempre la cute usando dei prodotti emollienti, così da poter migliorare lo stato della barriera epidermica. 

Inoltre dovrebbero essere evitati gli abiti in tessuti come la lana, che possono peggiorare lo stato dell’irritazione. Infine, attenzione a non utilizzare detergenti troppo aggressivi con la pelle. Le soluzioni, tra farmaci e prevenzione, sono diverse. L’importante è affrontare Il problema della dermatite atopica con la giusta attenzione, senza sottovalutare nessun aspetto.

Scroll Up