Home > Eventi Cultura e Spettacoli > “Forever Bulldogs”: una storia incredibile di Baseball e successo alla biblioteca Baldini di Santarcangelo

“Forever Bulldogs”: una storia incredibile di Baseball e successo alla biblioteca Baldini di Santarcangelo

Giovedì 25 maggio alle ore 21 in biblioteca la straordinaria impresa sportiva della squadra di baseball Bulldogs di Santarcangelo raccontata direttamente dai suoi giocatori e da Roberto Marzaloni, autore del libro “Forever Bulldogs”. Il titolo del volume richiama proprio lo spirito di appartenenza creatosi fra tifosi, città e squadra di baseball che tra il 1976 e il 1982 ha scalato la classifica fino alla massima serie e si è imposta nel panorama sportivo nazionale. “Foverver Bulldogs” è il frutto di una approfondita ricerca di Roberto Marzaloni che ha raccolto dati, documenti e numerose testimonianze in un’opera che diventa anche “un almanacco sportivo, con cenni storici, corredata di notizie e statistiche sui giocatori” (Roberto Marzaloni).

La serata, organizzata dall’associazione La Lampada in collaborazione con la biblioteca Baldini, vedrà la partecipazione dell’autore e di alcuni dei giocatori che hanno segnato la storia dei Bulldogs santarcangiolesi tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80.

Così Roberto Marzaloni, l’autore di “Forever Bulldogs”, presenta il suo lavoro: “Quando la redazione della rivista 96 (Associale culturale La Lampada) mi chiese se ero a conoscenza di storie riguardanti lo sport legate al territorio romagnolo, non ebbi dubbi. Ero stato testimone indiretto di un’impresa sportiva portata a termine in soli sei anni, dal 1976 al 1982, e che aveva visto protagonista la squadra di baseball dei Bulldogs di Santarcangelo di Romagna. Un gruppo di ragazzi aveva scalato le classifiche sino alla massima serie, si era imposto nel panorama nazionale e si era ritagliato per alcuni anni anche un ruolo da protagonista.

Il titolo “Forever Bulldogs”, richiama lo spirito di appartenenza di quegli anni, di coloro che hanno vissuto direttamente, come giocatori, o indirettamente, da tifosi, amici, parenti, in questa famiglia allargata e che hanno potuto godere di quel momento magico e indimenticabile. Non ho voluto fare solo un’operazione “amarcord”, infatti la narrazione è stata volutamente rappresentata anche come un almanacco sportivo, con cenni storici, corredata di notizie e statistiche sui giocatori.

Grazie a tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione del racconto, ho potuto conservare il ricordo di eventi che a distanza di più di 40 anni si sarebbero potuti perdere e che invece, per merito anche del lavoro di archiviazione della Biblioteca Antonio Baldini di Santarcangelo, rimarranno a disposizione di tutti, nella speranza che questi fatti straordinari, possano essere di ispirazione non solo per i giovani ma per chiunque abbia un sogno.

Le storie della Romagna tornano protagoniste anche sabato 27 maggio: alle ore 17 in biblioteca l’associazione La Lampada, insieme ad autori e collaboratori, presentano il quinto numero di “NOVANTASEI. Letteratura, arte e storia in Romagna” che, tra gli altri, contiene anche un articolo dedicato al pittore santarcangiolese Guido Cagnacci “Un’esperienza estetica. Incontro con la Madonna col Bambino di Guido Cagnacci” di Silvia Mantovani. Gli altri interventi contenuti nel quinto numero sono: “La Romagna di Antonio Beltramelli tra fiaba e mitologia” di Valerio Ragazzini; “Una scelta difficile” di Stefano Baldazzi; “La domus di Fiumana – Storia di un museo mancato” di Massimo Sassi; “Da contado a capitale. I Manfredi e la dominazione in Faenza e nella Val D’Amone”, di Marco De Rosso; “Insegnar il saper fare. Il Corso di Avviamento Industriale di Faenza” di Mattia Randi; “Dialogo sulla fotografia” con Gian Marco Magnani.

Ultimi Articoli

Scroll Up