Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Forlì: nel week end il raduno internazionale della Papa Giovanni

Forlì: nel week end il raduno internazionale della Papa Giovanni

Questo fine settimana, a Forlì, si terrà l’assemblea internazionale della Comunità Papa Giovanni XXIII. Famiglie, case famiglia, comunità terapeutiche e tutte le realtà del popolo di don Benzi si incontreranno al Palafiera di Forlì da venerdì 24 a domenica 26 maggio in occasione del raduno annuale. Sono attese migliaia di persone provenienti dai 42 paesi del mondo in cui l’associazione è presente. Solo pochi mesi fa a Rimini il Presidente Mattarella aveva incontrato i volontari della Comunità di don Benzi per il 50° dell’associazione.

Venerdì pomeriggio i preadolescenti ed i giovani della Comunità saranno impegnati in un’azione di pulizia del Parco della Resistenza della cittadina romagnola. L’attività, coordinata con il Comune, intende essere un modo concreto per sensibilizzare i ragazzi sulla salvaguardia del creato nel giorno del Friday for Future. L’Eucarestia delle 18.30 sarà celebrata da Mons. Nicolò Anselmi, Padre sinodale del Sinodo dei giovani. In tarda serata alcuni gruppi di ragazzi incontreranno le povertà e le persone senza fissa dimora della città.

Sabato sarà presente il segretario Generale della CEI, Mons. Stefano Russo, Vescovo di Fabriano-Matelica, che celebrerà la S. Messa nel pomeriggio.

Domenica 26 maggio alle ore 10.30 ci sarà la consegna del premio internazionale “Don Oreste Benzi”, che in questa sua prima edizione è stato vinto da Padre Fabrizio Valletti, sacerdote gesuita, per il suo impegno nel proporre positive opportunità di vita ai giovani di Scampia, il popoloso quartiere di Napoli.

L’assemblea si concluderà domenica a pranzo con la Santa Messa celebrata da Mons. Nicolas Brouwet, Vescovo di Lourdes.

La Comunità Papa Giovanni XXIII opera nel vasto mondo dell’emarginazione e della povertà dal 1968. Vive come “un’unica famiglia spirituale” composta da persone di diversa età e stato di vita che si impegnano a condividere direttamente la vita con gli ultimi.

La Comunità ha dato vita ad oltre 500 case e realtà in tutto il mondo, diversificando le modalità di accoglienza in base alle necessità dei poveri che incontra. In Italia l’associazione gestisce 201 case famiglia, in cui sono accolte 1283 persone. Vere famiglie in cui c’è posto per tutti, seguendo l’intuizione più profonda di don Benzi, che vide nella famiglia il luogo naturale dell’accoglienza.

Dal carisma della Comunità sono nati, e da essa sono promossi, 35 enti giuridici nel mondo, tra cui: 15 Cooperative Sociali riunite nel “Consorzio Condividere Papa Giovanni XXIII”; numerosi centri di lavoro e attività commerciali come un editore, alberghi e gelaterie; la ONG “Condivisione fra i popoli”, che gestisce progetti di sviluppo all’estero.

Scroll Up