Home > Cronaca > Forte scossa di terremoto, tremano Marche e Romagna

Forte scossa di terremoto, tremano Marche e Romagna

Una forte scossa di terremoto si è verificata alla 7.07 di questa mattina con epicentro in mare di fronte alla costa marchigiana settentrionale fra Marotta e Senigallia, al limire delle acque territoriali. Il sisma è stato nettamente avvertito in tutta la Romagna e a Rimini, ma anche a Bologna  e perfino in Veneto. Secondo le prime stime la magnitudo è stata di ML 5.5. a una profondità di 11 km.

Sono seguite  decine scosse di minore intensità, fra ML 4.0 e 3,1 l più intense.

Molta gente è scesa in strada, con allarmi di auto e abitazioni che sono entrati in funzione. A seguito delle scosse di terremoto, al fine di verificare lo stato di agibilità degli edifici scolastici, il Sindaco di Senigallia Massimo Olivetti ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado.

Anche in provincia di Rimini sono in corso verifiche nelle scuole. Il presidente della Provincia di Rimini Riziero Santi fa sapere che “si è attivato il sistema di Protezione Civile per studiare e monitorare la scossa. Nel frattempo è opportuno mantenere uno stato di attenzione segnalando eventuali segni di danni. Nelle scuole si dovranno applicare i protocolli previsti”.

Il Comune di Rimini riferisce: “A seguito della forte scossa di terremoto registrata questa mattina con epicentro sulla costa pesarese e avvertita anche nel riminese, è stata attivata immediatamente l’attività dei controlli ad opera dei tecnici comunali e di Anthea specificatamente focalizzatisul patrimonio edilizio scolastico. Non sono segnalati al momento criticità o danni. I tecnici della Direzione dei Lavori pubblici del Comune di Rimini e di Anthea si sono attivati immediatamente per le verifiche tecniche delle scuole comunali, che sono rimaste regolarmente aperte. Il programma delle verifiche ha previsto nell’immediato sopralluoghi nei plessi scolastici a cui faranno seguito le ricognizioni programmate da parte delle squadre già predisposte dei tecnici che saranno tutte completate nelle prossime 24 ore prevedendo sopralluoghi su tutti i 70 edifici scolastici di competenza comunale. Le centrali operative della Polizia municipale e della protezione civile di Rimini non hanno al momento ricevuto segnalazioni di criticità o danni.”

La circolazione dei treni è stata fermata a scopo precauzionale fra Rimini e Bologna.

Le scuole nella provincia di Rimini sono regolarmente aperte. L’amministrazione comunale di Rimini ha subito disposto i controlli tecnici previsti per questa fattispecie di avvenimento su tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale. I controlli, ad opera dei tecnici comunali e di Anthea, proseguiranno per tutta la giornata. Le scuole saranno regolarmente aperte.

Scuole chiuse anche  ad Ancona, Osimo e Sant’Elpidio a Mare per verificare la stabilità degli edifici. Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci ha chiuso le scuole “in attesa di capire meglio la situazione e fare tutti i controlli”.

Nella zona di Ancona per ora segnalate crepe nelle pareti, evacuata una clinica . Arrivate anche segnalazioni di ascensori bloccati e caduta di calcinacci.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

Ultimi Articoli

Scroll Up