Home > Ultima ora Attualità > Gemmano, torna il bancomat in Piazza Roma dopo l’esplosione di settembre

Gemmano, torna il bancomat in Piazza Roma dopo l’esplosione di settembre

Il Sindaco di Gemmano Riziero Santi ha incontrato oggi nella sede legale di Gradara i vertici di Riviera Banca alla presenza del Presidente Fausto Caldari, del Direttore Gianluca Conti e del Consigliere Oliviero Morri, coi quali ha definito l’accordo che consentirà di avviare i lavori di predisposizione del locale e l’installazione del nuovo Bancomat in piazza Roma. Bancomat che, come si ricorderà, venne distrutto nel settembre scorso dall’esplosione dovuta ad un tentativo di furto che portò alla distruzione del piano terra dell’edificio comunale.

Il servizio di bancomat sarà collocato sempre nella piazza Roma ma in una nuova location, nell’ambito del Palazzo Pillitteri, messa a disposizione dal comune; una location  più sicura, più funzionale e con tecnologia di nuova generazione, quindi con maggiori servizi al pubblico ed agli utenti della Banca.

Piena soddisfazione del Sindaco Santi che afferma: “dopo i danni e il trauma subito dalla comunità avremo un servizio migliore, più moderno, sicuro e funzionale grazie a Riviera Banca che ha mostrato grande sensibilità e interesse per il territorio mantenendo fede ai valori e alla mission della Banca di credito cooperativo; mission che non è solo quella di essere fornitrice di servizi alle imprese, ma anche loro partner creando una forte reciprocità con il territorio. Ringrazio di cuore il Presidente Caldari, grande cooperatore, il Direttore Conti e il Consigliere Morri. Tutte persone ricche di spirito cooperativo e solidaristico e coi quali ho stretto un rapporto umano e di condivisione una forte sensibilità per il territorio e per le nostre piccole comunità.

Il 19 settembre scorso un ordigno ha fatto saltare il bancomat posto all’ingresso del comune di Gemmano devastando il piano terra dell’edificio. In tempo record e con l’aiuto dei cittadini vennero rimosse le macerie e vennero immediatamente ripristinati tutti gli uffici, compreso quello di stato civile ed elettorale – il più colpito – in quei giorni alle prese con le elezioni regionali. In questi giorni hanno preso il via i lavori che ripristineranno definitivamente i locali e l’intero piano terra dell’edificio comunale e questo accordo con la Banca completerà l’opera di ricostruzione”.

Scroll Up