Home > Ultima ora politica > Gioenzo Renzi: “Un tubone per collegare Piazzale Boscovich alla Darsena e a San Giuliano Mare”

Gioenzo Renzi: “Un tubone per collegare Piazzale Boscovich alla Darsena e a San Giuliano Mare”

Il Sindaco, in occasione dell’incontro con il Comitato Turistico per la riqualificazione e promozione di San Giuliano, ha dichiarato: “per il collegamento tra San Giuliano Mare e Marina Centro l’unica cosa possibile è potenziare il servizio del traghetto, svolto attualmente da un privato, affidandone la gestione a Start, la società  del trasporto pubblico locale”. 

La verità è che – scrive Gioenzo Renzi, capogruppo consigliare di Fratelli d’Italia – sono trascorsi 20 anni dall’inaugurazione della Nuova Darsena, nulla è stato fatto, manca ancora un collegamento pedonale con Piazzale Boscovich.

L’Amministrazione Comunale, ha speso altrove i 3.000.000 di euro, incassati nel 2001 come “oneri di urbanizzazione” dalla “Variante per il complesso residenziale La Prua”, invece di progettare e realizzare nuovi collegamenti con San Giuliano Mare.

Nei due mesi estivi, è rimasto il collegamento ciclo pedonale, con il piccolo traghetto a pagamento dal Faro, al Ristorante Quattro Colonne.  

Per il resto San Giuliano Mare è raggiungibile, dalla destra del Porto, solo attraverso il Ponte della Resistenza – prosegue la nota di Gioenzo Renzi – che molti turisti non conoscono e che gli stessi riminesi poco praticano. 

Così i riminesi e i turisti che si trovano in Piazzale Boscovich e sul Molo, non possono accedere alla passeggiata panoramica della Nuova Darsena, all’ampia piazza di 5.000 mq per spettacoli, ai bar, ai ristoranti, agli alberghi, ai pochi negozi superstiti di San Giuliano Mare.

Per questo, ho presentato ripetutamente, nel 2010, 2015 e nel 2021, in Consiglio Comunale, la proposta di progettare e realizzare un “tunnel” sotto il fondale del Porto Canale, per collegare Piazzale Boscovich alla Darsena. 

Il progetto, sentito un esperto di opere marittime, è fattibile con un “tubone” sotto il fondale del porto-canale collegato a due “pozzi” di entrata e uscita, uno sul lato piazzale Boscovich, l’altro della Darsena, realizzati con scale a chiocciole e ascensori.

Il progetto è compatibile con il passaggio naturale delle barche da diporto e dei pescherecci ed è rispettoso del paesaggio e dell’ambiente; non comporta alti costi di realizzazione, di manutenzione, impatto ambientale, orari di entrata e uscita, come un Ponte fisso o mobile sul Porto. 

Considerato che nel 1994 è stato inaugurato il tunnel sottomarino di 50 Km sotto il Canale della Manica, con due gallerie ferroviarie e una carrabile, dopo ormai 30 anni, è certamente possibile la realizzazione di un collegamento sottomarino per i pedoni e l’attraversamento dei 50 metri di larghezza del porto -canale di Rimini.

E’ ora di valorizzare la passeggiata sulla Darsena, oggi isolata – conclude Gioenzo Renzi, capogruppo consigliare di Fratelli d’Italia – in continuità diretta e naturale con il Lungomare, per consentire la promozione turistica di San Giuliano Mare”. 

Ultimi Articoli

Scroll Up