Home > amici degli animali > Gli “Angeli Custodi” dei nostri amici a quattro zampe

Gli “Angeli Custodi” dei nostri amici a quattro zampe

L’ultimo viaggio dei nostri amici a quattro zampe. Negli ultimi anni, sono tante le agenzie di pompe funebri che, oltre al servizio funebre per gli umani, si sono attrezzate per consentire ai padroni degli animali domestici come cani e gatti, ma non solo, di dare loro l’ultimo saluto in maniera degna e decorosa. A questo proposito, qualche tempo fa, Chiamamicittà.it aveva intervistato Lorenzo Libici, il proprietario di un cimitero per cani, il “Fedele Riposo” a Bellaria Igea Marina.

Da circa un anno, anche a Riccione, Misano Adriatico e Morciano di Romagna, l’agenzia “Angeli Custodi- Morgoni” fornisce un servizio di cremazione per animali. A mandare avanti l’attività sono Heros Nicolini, 46 anni, di Riccione e Silvia Giannetti, 40 anni, di Misano Adriatico. Proprio a Nicolini, che ha avuto l’idea, abbiamo chiesto come funziona esattamente.

Nicolini, quando ha iniziato questo lavoro?

«Ho iniziato a fare questo lavoro nel 2007, in altre agenzie del posto».

Quando avete aperto “Angeli Custodi”?

«La nostra attività è nata nel 2012, prima a Misano Adriatico, poi abbiamo aperto la sede di Riccione ed infine,nel 2014, abbiamo acquistato una ditta storica di Morciano di Romagna, la  “Morgoni”. Abbiamo tre dipendenti».

Avete avuto difficoltà a trovare personale? Ci sono giovani che vogliono intraprendere questo tipo di carriera?

«No, non abbiamo trovato tante difficoltà a trovare il personale, perché oggi come oggi c’è tanta gente in cerca di lavoro, tra cui tanta gente seria e volenterosa. Comunque, il nostro è un lavoro molto particolare, comporta corsi di formazione e permessi comunali e sanitari rigidi, non ci si può improvvisare!».

Dove operate principalmente?

«Non essendoci vincoli territoriali possiamo operare ovunque. Abbiamo anche l’appalto di polizia mortuaria sul Comune di Riccione e questo comporta, soprattutto in estate, decessi di persone italiane e non, quindi ci capita spesso riportare a case le salme sia in territorio italiano che estero, non ché un ulteriore appalto con il servizio ospedaliero dell’Emilia Romagna, che ingloba tutti gli ospedali della provincia di Rimini».

 Quando avete deciso di offrire anche un servizio di cremazione di animali? L’idea è stata sua, vero?

«Sì, esatto. Il tutto è nato circa un anno fa,  dall’amore incondizionato che abbiamo per gli animali, ed essendoci solo il cimitero per gli animali a Bellaria, abbiamo deciso di offrire anche questo servizio alle persone.  Si può cremare qualsiasi animale, addirittura hanno chiesto informazioni anche per un cavallo, ma principalmente ci occupiamo di cani, gatti, conigli e piccoli domestici».

Come funziona?

«Le scelte sono due:  cremazione singola, nella quale l’animale viene cremato da solo e vengono poi restituite le ceneri nell’apposita urna e rilasciato il verbale di cremazione. Oppure la cremazione collettiva, nella quale non vengono restituite le ceneri, ma il proprietario ha la consapevolezza e sicurezza che il suo amico a quattro zampe verrà cremato solo ed esclusivamente con altri animali e non come un rifiuto, come si faceva fino a qualche tempo fa. Nella prima soluzione il costo varia in base al peso degli animali, mentre nella seconda è standard. Siamo noi ad andare a prendere gli animali nelle abitazioni o dai veterinari, a seconda di dove si trovano e se necessario riportiamo anche le ceneri a casa. Ci occupiamo anche del disdire il microchip alle anagrafi canine».

Avete avuto molte richieste per questo tipo di servizio?

«Sì, le richieste sono tante, oltre ogni aspettative, ci sono tantissime persone che vogliono bene al proprio animali e non li smaltirebbero mai come rifiuti. In circa 4 mesi abbiamo fatto la cremazione di 15 animali. Considerando la novità e che moltissime persone non  conoscono il nostro servizio, sono tante!».

Continuerete ad offrire, parallelamente a quello funebre per le persone, anche a quello di cremazione per animali?

«Certo, continueremo ad offrire a persone ed animali questo servizio, anche perché per noi gli animali sono considerati come persone».

Nicola Luccarelli

Scroll Up