Home > Ultima ora economia e lavoro > Gli studenti dello IED creano Suzuki Misano: un mix tra Dolce Vita e velocità

Gli studenti dello IED creano Suzuki Misano: un mix tra Dolce Vita e velocità

Una bella sorpresa. L’Istituto Europeo di Design ha presentato oggi un veicolo sportivo e compatto, a metà tra una compact car e una moto, in grado di avvicinare i giovani appassionati delle due ruote al mondo automobilistico Suzuki, offrendo un’esperienza di guida che coniuga lifestyle e sportività.

Si chiama Misano, perché il concept vehicle progettato dagli studenti dello Ied di Torino con il brand giapponese ha associato La Dolce Vita a ciò che nel mondo richiama ai valori della competizione, delle corse. Misano, appunto. Questa mattina una diretta streaming ha presentato l’iniziativa e dal 15 maggio il prototipo sarà esposto al Mauto – Museo Nazionale dell’Automobile fino al 6 giugno.

“Abbiamo preso i primi contatti con lo IED – dice il Sindaco Fabrizio Piccioni – ci piacerebbe esporre questo bellissimo prototipo la prossima estate a Misano, visto che sta per partire una intensa campagna di comunicazione legata ad un concept così innovativo. Per ricordare il nostro claim: ‘Non vedo l’ora’!”

Misano – recita il comunicato – è il risultato del progetto di tesi dei ventiquattro studenti del Master in Transportation Design dello Ied Torino, che hanno lavorato come in un centro stile. Suzuki ha chiesto ai giovani designer di lavorare sul brief La Dolce Vita X Way of Life, indirizzando la ricerca su un doppio binario: l’approfondimento dei valori del brand e le suggestioni evocate dal titolo del capolavoro felliniano, divenuto espressione universale di una vita all’insegna del piacere e dell’eleganza.

“Grazie alla collaborazione tra Ied e il brand Suzuki, è stato creato un concept vehicle che guarda alle due anime della produzione Suzuki, compact car e moto” ha detto Kimihiko Nakada, direttore del Suzuki Design Center. “Una tesi nata dalla passione dei giovani studenti e sviluppata come un progetto di un vero centro stile per offrire una nuova esperienza alla prossima generazione”.

Ultimi Articoli

Scroll Up