Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Gradara: da giovedì rievocazioni storiche con la “Corte Malatestiana”

Gradara: da giovedì rievocazioni storiche con la “Corte Malatestiana”

In un altopiano, a cavallo tra Marche ed Emilia Romagna, tra l’azzurro del cielo e del mare e il verde delle colline si erge maestosa la Rocca di Gradara, luogo di passioni e di intrighi, di storia e mistero.

Fu proprio a Gradara, che nel 1986, un abitante del posto, Elmo de Biagi, diede vita ad una associazione in occasione della prima edizione di una rievocazione storica di tiro con la balestra, tenutasi proprio a Gradara. Nacque cosi il gruppo storico “Corte Malatestiana” il cui obiettivo era quello di riportare in vita gli antichi fasti della corte di Pandolfo II Malatesta.

La Corte Malatestiana si compone di diversi nuclei al suo interno: il gruppo dei nobili che consta di circa 40 elementi tra Dame, damigelle e Nobili Signori. Il Corteo dei nobili viene anticipato dai maestosi tamburi che ne annunciano l’arrivo. Oltre a scortare i nobili, i tamburi danno il ritmo allo spettacolo dei Mangiafuoco, l’ultimo nucleo della Corte che si è composto successivamente alla nascita del gruppo storico. Il loro spettacolo, accompagnato dalle marce incalzanti dei tamburi è un susseguirsi di salti, evoluzioni acrobatiche, salti nei cerchi infuocati e combattimenti con spade infuocate. Il gruppo dei mangiafuoco nel corso degli anni è rimasto uno delle poche formazioni di mangiafuoco acrobatici in Italia, ha infatti partecipato a numerose manifestazioni sia nazionali che internazionali, accumulando nel tempo numerosi premi e riconoscimenti.

Per Statuto La Corte Malatestiana e il Gruppo Mangiafuoco persegue senza Fini di Lucro, l’obiettivo di Conservare gli aspetti più Tipici della Tradizione e della Storia di Gradara.

La Corte Malatestiana è la protagonista dei “Giovedì al Castello”: un appuntamento estivo che si concentra tutti i giovedì sera, a partire da Giugno a Settembre e che chiama nel borgo tantissimi turisti e visitatori. Il Corteo prende vita all’interno del borgo passando per le vie principali e finendo il percorso in Piazza Rubini, dove la corte si accomoda al tavolo per assistere a nobili danze e allo spettacolo dei Mangiafuoco. 

La corte di Gradara è sempre alla ricerca di nuovi figuranti, di qualsiasi età e che abbiano voglia di vivere un esperienza davvero particolare. 

Ultimi Articoli

Scroll Up