Home > Cronaca > Green Pass, oltre 400mila hanno l’esenzione al vaccino: arrivano le inchieste sui falsi

Green Pass, oltre 400mila hanno l’esenzione al vaccino: arrivano le inchieste sui falsi

Il Codacons ha fatto un esposto a 104 Procure della Repubblica di tutta Italia, in cui si chiede di aprire indagini sul territorio in merito all’escalation di certificati per malattia presentati dai lavoratori dal 15 ottobre ad oggi, acquisendo la relativa documentazione e verificando l’operato dei medici di base, alla luce dell’art. 479 del codice penale che punisce “il pubblico ufficiale che ricevendo o formando un atto nell’esercizio delle sue funzioni, attesta falsamente che un fatto è stato da lui compiuto o è avvenuto alla sua presenza, o attesta come da lui ricevute dichiarazioni a lui non rese, ovvero omette o altera.

Il milione di lavoratori senza Green Pass ma regolarmente al proprio posto di lavoro resta un problema. In totale i non vaccinati occupati sono 2,7 milioni, il 12% del totale. Di questi circa 400mila risultano esenti dal possesso del certificato verde per ragioni di salute, 100mila invece sono i certificati medici mentre 1,3 milioni di addetti che regolarmente si sono sottoposti al tampone durante la settimana.

Da un capo all’altro dell’Italia sono decine le inchieste e le denunce per verificare il ricorso di circa 400.000 persone a certificazione sanitaria in grado di aggirare l’obbligo di Green pass. E alcune aziende cominciano a rivolgersi anche ad agenzie di investigazione privata per verificare la posizione di dipendenti assenti, soprattutto se si tratta di persone che sui social o apertamente ha espresso posizioni No Vax. E la stessa federazione dei medici denuncia le pressioni e le minacce subite da centinaia di persone che si presentano negli studi anche con dei legali pretendendo esenzioni non dovute.

Ultimi Articoli

Scroll Up