Home > Ultima ora > Grotta Rossa, 30 novembre: “Gender Stories”, laboratorio e incontro sulla violenza di genere

Grotta Rossa, 30 novembre: “Gender Stories”, laboratorio e incontro sulla violenza di genere

A pochi giorni di distanza dalla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e dalla manifestazione nazionale#nonunadimeno, la Libera Università di Grotta RossaSara Iommi” e il collettivo Coming Out – Gruppo Rimini, in collaborazione con Un Secco No – Associazione di Promozione Sociale, organizzano per mercoledì 30 novembre un’iniziativa per affrontare il tema della violenza di genere tramite lo strumento dello storytelling.

Il programma prevede dalle ore 18 alle 20 il laboratorio di arte terapia condotto da Silvia Camagni e Giulia Bonora, autrici del libro di fiabe illustrate in favore delle vittime di violenza “Le ali me le costruisco da sola”. Nel laboratorio viene proposto alle partecipanti di raccontare le proprie esperienze di abuso e di interpretarle attraverso il linguaggio simbolico delle fiabe, scivendole ed illustrandole loro stesse. All’interno del workshop viene riprodotto il metodo alla base della stesura del libro: confronto ed empatia vengono sviluppati attraverso la stesura di racconti brevi così come attraverso l’analisi degli archetipi fondamentali riprodotti nelle illustrazioni realizzate dalle partecipanti. Al termine del laboratorio verrà prodotto un libro sotto forma di fanzine che verrà distribuito all’interno dell’evento ed alle partecipanti stesse. Un workshop di arte terapia per identificare un linguaggio simbolico fortemente indicativo.

Il laboratorio è rivolto ad un massimo di 10 partecipanti. Il contributo per partecipare è di 10 euro. Per info e iscrizioni: Silvia – valhallamagazine@gmail.com

flyer def 2

Alle ore 20 si procede con la cena a buffet e a seguire un momento di condivisione e confronto tramite lo strumento dello storytelling: ciascun* è invitato a raccontare a microfono aperto episodi di violenza legata al genere, alla sessualità e agli stereotipi di eteronormatività. In alternativa, è possibile inviare la propria storia anche in forma anonima a coming.out.rimini@gmail.com, affinché venga letta durante la serata.

Alle ore 21 si terrà invece l’incontro della Libera Università di Grotta Rossa “Sara Iommi”. Ospiti della serata, le relatrici Barbara Spinelli e Elvira Airano di Rompi il Silenzio.

Barbara Spinelli è avvocata penalista, attivista femminista ed esperta di femminicidio, autrice di numerosi saggi sulla violenza di genere tra i quali “Perché si chiama femminicidio”, in AA.VV. “FEMMINICIDIO – Il femminile impossibile da sopportare”.

“Rompi il Silenzio”, Centro Antiviolenza della provincia di Rimini, è nato nel 2005, e in poco più di dieci anni di attività ha accolto e sostenuto oltre un migliaio di donne nel percorso di uscita dalla violenza. Il Centro si avvale di operatrici formate e volontarie, che prestano la loro opera a titolo completamente gratuito, se necessario, e su richiesta delle utenti, supportate da avvocate, psicologhe, educatrici. Rompi il Silenzio gestisce anche una struttura a indirizzo segreto, in cui vengono ospitate donne la cui incolumità e integrità psicofisica è in grave pericolo, con i loro figli minori. Il Centro fa parte dei Coordinamenti Regionale e Nazionale dei Centri Antiviolenza e della Rete Antiviolenza Territoriale. Il centralino (346/5016665) è aperto tutti i giorni feriali dalle 15 alle 19.

Ultimi Articoli

Scroll Up