Home > Ultima ora cronaca > Guerlin Butungu questa mattina a processo. E la ragazza polacca in totale stato di shock

Guerlin Butungu questa mattina a processo. E la ragazza polacca in totale stato di shock

Questa mattina, Guerlin Butungu, il capobranco del duplice efferato stupro avvenuto nella notte del 26 agosto prima contro una turista polacca e in seguito contro una trans peruviana, è stato ascoltato in aula a porte aperte, con il divieto però di scattare foto e registrare video. Il tema cardine dell’intera udienza è stata la scelta sul tipo di processo da effettuare verso il congolese, ovvero se procedere con un processo abbreviato oppure per direttissima. L’avvocato in difesa dell’imputato, Mario Scarpa, ha chiesto di evitare il processo per direttissima, in quanto, secondo il legale, mancano i presupposti di legge dal momento che la confessione di Butungu nella seduta del 27 settembre durata due ore è stata parziale e incompleta, dunque non legittima.

Il Tribunale ha quindi stabilito di esaminare l’intero verbale del 27 settembre con la trascrizione integrale di tutte le parti dette dall’accusato, rinviando così il rito direttissimo al 17 ottobre. Lo stupratore ventenne – ora rinchiuso nel carcere di Pesaro – dovrà rispondere di dodici accuse, tra cui una per spaccio di marijuana, che il ragazzo aveva negato di aver commesso, attribuendo la colpa agli altri ragazzi del gruppo.

Intanto la ragazza polacca vittima della feroce e reiterata violenza sessuale è sconvolta, e anche il ragazzo, picchiato brutalmente dal branco tanto da perdere i sensi, è ancora traumatizzato  “I due ragazzi sono ancora in stato di totale shock, sopratutto la ragazza, che sta seguendo terapie di supporto psicologico. – spiega l’avvocato Maurizio Ghinelli, che rappresenta i due giovani polacchi su incarico del Consolato polacco con sede a Milano – E il solo fatto di dover tornare a Rimini e vedere Guerlin Butungu in faccia li sconvolge ancora di più”.

Ultimi Articoli

Scroll Up