Home > Ultima ora Attualità > Hera deve fare gli straordinari per pulire la Notte Rosa

Hera deve fare gli straordinari per pulire la Notte Rosa

Sono state ultimate nelle primissime ore del mattino di ieri, domenica 1 agosto, le pulizie straordinarie degli addetti di Hera dopo la Pink week, partita il 26 luglio e culminata nella Notte Rosa del 31 luglio, che ha attirato decine di migliaia di persone sulla costa e nell’entroterra della provincia di Rimini.

Oltre al personale impiegato per garantire la corretta gestione dei servizi di svuotamento dei contenitori stradali e delle aree porta a porta, in tutto il territorio riminese si è riusciti a garantire, grazie alle attività di spazzamento e pulizia dell’arenile, il decoro delle città in seguito ai festeggiamenti della lunga Notte Rosa grazie al coinvolgimento di circa 150 persone al giorno, per la gestione dell’ordinario e dello straordinario derivante dall’evento. Nello specifico, sono stati impiegati 10 coordinatori, 15 spazzatrici affiancate da 55 operatori manuali a supporto (oltre a 35 mezzi tra poter e daily) e 35 operatori manuali dedicati alla pulizia manuale delle spiagge libere. Sono sati inoltre consegnati oltre 170 contenitori aggiuntivi per le varie iniziative in programma.

La rimodulazione dei servizi per far fronte a un evento eccezionale

L’impatto maggiore si ha sulla gestione dello spazzamento per il ripristino dei luoghi a seguito delle numerose manifestazioni che si sono svolte nella zona del lungomare da Bellaria a Cattolica, concentrate particolarmente su Rimini e Riccione.

La principale difficoltà sta nel dover pulire tutto in arco di tempo molto ridotto che va dalle 5:30 alle 8:00 del mattino, orario in cui si verifica una sorta di cambio della guardia tra il cosiddetto ‘popolo della notte’ e quelli che vivono la città durante il giorno (mare, sport all’aperto). Prima di quest’orario le operazioni di pulizia si concentrano nelle zone meno frequentate, dove è possibile lavorare già dall’1:30.

Hera, nel ringraziare tutti i cittadini che, utilizzando i servizi a disposizione e adottando comportamenti virtuosi, hanno collaborato alla riuscita di questo imponente lavoro, ricorda che per le segnalazioni di carattere ambientale rimane comunque attivo il servizio tramite il ‘Rifiutologo’, la app di Hera scaricabile gratuitamente all’indirizzo www.ilrifiutologo.it.

Ultimi Articoli

Scroll Up