Home > LA LETTERA > I genitori a Start: “Inaccettabili i disservizi del trasporto scolastico”

I genitori a Start: “Inaccettabili i disservizi del trasporto scolastico”

Spettabile StartRomagna,

siamo un gruppo di genitori di ragazzi che frequentano le medie e le superiori residenti nelle zone di via Montecieco, S. Cristina, Dogana e zone limitrofe.

Vogliamo segnalare i gravi disservizi che si stanno verificando questa settimana sul percorso effettuato dalla Linea n. 16.

Lunedì 17 febbraio la corsa scolastica diretta all’istituto Alberto Marvelli, che percorre la via Montecieco alle ore 7.10, è transitata oltre le 7.40  motivo per cui, non avendo informazioni al riguardo, ci siamo dovuti organizzare  per portare personalmente i ragazzi a scuola.

Ieri mattina, mercoledì 19 febbraio, è saltata la corsa  che porta i ragazzi alle scuole superiori e che dovrebbe transitare nei pressi del ristorante Mulazzani alle ore 7.01.

E’ saltata, almeno nel tratto di via Montecieco, anche la corsa scolastica diretta all’istituto A. Marvelli delle ore 7.10 (orario fermata via Montecieco).

Oggi, giovedì 20 febbraio, è saltata nuovamente la corsa delle ore 7.01 (fermata ristorante Mulazzani).

Riteniamo che un simile comportamento sia inaccettabile dal momento che per noi genitori risulta assai gravoso il non sapere se ogni mattina i nostri figli potranno avvalersi del trasporto pubblico che paghiamo regolarmente.

Abitiamo in una zona di periferia, lontano da scuole e da qualunque altro mezzo di trasporto per cui crediamo sia doveroso e corretto da parte di StartRomagna farsi carico di questo problema.

Comprendiamo che possono esservi difficoltà contingenti ma non è concepibile lasciare una zona sprovvista del servizio pubblico di trasporto soprattutto trattandosi di corse scolastiche (che di solito sono garantite addirittura durante gli scioperi) e considerato che paghiamo il prezzo dell’abbonamento in via anticipata all’inizio dell’anno scolastico a  condizione che il servizio sia ovviamente garantito.

Al consigliere Erbetta che ci legge per conoscenza chiediamo di farsi promotore e portavoce delle nostre istanze affinché sia risolta al più presto la mobilitazione dei dipendenti StartRomagna e trovata una soluzione che ponga fine agli spiacevoli avvenimenti di questi giorni.

In mancanza ci riserviamo di tutelare i nostri diritti presso le sedi opportune con contestuale richiesta di rimborso del prezzo degli abbonamenti pagati dal momento che non viene garantita continuità ad un servizio per noi fondamentale.

Attendiamo una sollecito riscontro e porgiamo distinti saluti”.

Stefania Cecchetti, Lara Malfatti, Barbara Broccoli, Anna Giuccioli, Silvia Urbinati, Beatrice Volpe, Nadia Sapori, Katiuscia Piastra, Giuseppina Miranda, Rosella Zaghini, Paola Tiraferri, Sabrina Garavelli, Daniele Fiacconi.

Scroll Up