Home > Cronaca > Il boom dei casi nel distretto di Riccione: oltre il doppio rispetto alla zona nord

Il boom dei casi nel distretto di Riccione: oltre il doppio rispetto alla zona nord

L’aumento dei casi di coronavirus durante l’ultima settimana è confermato dai dati raccolti da AUSL Romagna, che vede la provincia di Rimini nettamente la più colpita. Ma nel riminese spicca il dato del distretto di Riccione, che comprende la zona sud della provincia. Con 214 casi su 100mila abitanti, questa area regista infatti un’incidenza più che doppia rispetto al distretto di Rimini, quello della zona nord, dove il dato è di 94 casi per 100mila abitanti.

 

di Nella tabella dei Comuni dell’ultima settimana, il record di casi in numeri assoluti spetta come prevdibile al più grande cioè a quello di Rimini (184), ma Riccione con un quarto dei residenti ne ha avuti 65, Cattolica (17.200 abitanti) 54, Misano (13mila abitanti) 46,Morciano (7mila abitanti) 36, San Giovanni in Marignano (9.300 abitanti) 39.

In questa settimana zero casi a Casteldelci, Maiolo, Mondaino, Novafeltria, Pennabilli, S.Agata Feltria, Talamello. Sarà un caso, ma sono quasi tutti comuni della Valmarecchia, dove la campagna vaccinale risulta più avanti.

Nessun malato, quindi “covid free”, a Maiolo, Mondaino, Pennabilli, S.Agata Feltria e Talamello. I casi attivi più numerosi sono a Rimini (267), Riccione (115), Cattolica (98), San Giovanni in Marignano (66), Morciano (50), Misano (46).,

Ultimi Articoli

Scroll Up