Home > Ultima ora economia e lavoro > Il CAF CISL Romagna ricorda la scadenza del 30 settembre per il modello 730

Il CAF CISL Romagna ricorda la scadenza del 30 settembre per il modello 730

Il CAF CISL Romagna ricorda la scadenza del 30 settembre per la presentazione della dichiarazione dei redditi, ricordando alcuni casi che determinano l’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi.

Ad esempio se si hanno due Certificazioni Uniche nel 2020 perché si è cambiato lavoro, oppure se si è chiuso un rapporto di lavoro e si ha una certificazione unica INPS per la pensione o per la Naspi; se si percepiscono assegni periodici dall’ex-coniuge; se si hanno immobili dati in affitto, anche se con la cedolare secca; se sono percepiti redditi di capitale o partecipazione in società, associazioni fra artisti e professionisti, imprese familiari, aziende coniugali, redditi da lavoro autonomo, compresi quelli in regime di vantaggio (imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità) e quelli in regime forfettari.

“I nostri iscritti sono già stati informati della scadenza a breve della presentazione del 730, ma– sottolinea Michele Mancini responsabile del Caf Cisl Romagna –vogliamo ricordare a tutti coloro che hanno l’obbligo di presentazione del 730 della imminente scadenza del 30 settembre, in modo da non ricevere sanzioni in futuro dall’Agenzia delle Entrate. Il Caf Cisl è presente in tutti i principali comuni delle province della Romagna ed è a disposizione di tutti per rispettare le tue scadenze, ora la più importante è quella del 730/2021 che è fissata per il 30 di settembre: abbiamo posti liberi ovunque tu abbia bisogno, semplicemente telefonando al numero verde gratuito 800 948 888”.

Ultimi Articoli

Scroll Up