Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Il docufilm di Jodorowsky “Psicomagia un’Arte per Guarire” al Multiplex Le Befane

Il docufilm di Jodorowsky “Psicomagia un’Arte per Guarire” al Multiplex Le Befane

Al Multiplex Le Befane di Rimini arriva sul grande schermo l’atteso docu-film di Alejandro Jodorowsky Psicomagia un’Arte per Guarire, una antologia delle azioni terapeutiche inventate dal regista cileno dell’irrazionale. Il film è in programma per due serate Martedì 15 e Mercoledì 16 ottobre alle ore 20:45.

Attraverso testimonianze reali Alejandro Jodorowsky ci spiega cos’è la psicomagia, quali sono i suoi principi e come viene praticata. Ci mostra alcune persone durante il loro processo di guarigione, dalla realizzazione del loro “atto psicomagico” fino alla dimostrazione dei relativi effetti. Per Jodorowsky, molti dei nostri problemi derivano dalle barriere create dalla nostra società, dalla nostra famiglia e dalla nostra cultura, tutti fattori che ci impediscono di trovare il nostro vero io. La psicomagia aiuta le persone a liberarsi da queste catene. Gli atti psicomagici hanno un forte impatto sull’inconscio. Perciò, sono spesso impressionanti e altamente cinematografici. Il film va oltre la finzione, filmando la realtà, ma una realtà accresciuta, magica e curativa.

Figura poliedrica e carismatica, Jodorowsky è uno di quegli artisti che scavalca le definizioni e le convenzioni, fondendo arte e vita e ponendosi sempre all’avanguardia della sperimentazione. Oltre al cinema, la sua creatività apparentemente inesauribile ha spaziato fra teatro, poesia, fumetto, musica, scrittura, esplorando tematiche esoteriche e religiose. Nato il 17 febbraio 1929 a Tocopilla, in Cile, da una famiglia di origini ebraico-ucraine, Alejandro Jodorowsky Prullansky lascia il college da adolescente per fare il clown e fonda il suo gruppo Teatro Mimico nel 1947. Nei primi anni Cinquanta si trasferisce a Parigi, dove studia mimo con Étienne Decroux e quindi diventa allievo e collaboratore del grande Marcel Marceau; nel 1957 dirige il cortometraggio La cravate. Negli anni Sessanta si trasferisce a Città del Messico, tenendo però sempre un piede a Parigi, dove dà vita al movimento teatrale Panico. Nel 1968 realizza il suo primo film, Il paese incantato, a cui seguono le opere che ne fanno un riverito autore di culto. Sempre, ovviamente, lontano dal radar delle masse.

Prezzo del biglietto intero euro 9 ridotto euro 7

Per info: www.giometticinema.com

Scroll Up