Home > Cultura e Spettacoli > Il “Lettimi “di Rimini promosso a Conservatorio si fonderà con Cesena

Il “Lettimi “di Rimini promosso a Conservatorio si fonderà con Cesena

A Rimini si fa sempre più vicino il completamento del percorso di statizzazione dell’Istituto superiore di studi musicali “Giovanni Lettimi”: con il via libera di oggi, martedì 21 giugno, da parte della IV e della V Commissione consiliare, l’Istituto musicale Lettimi ha compiuto un altro passo verso l’acquisizione dello status di Conservatorio Statale di musica. Un percorso progettuale che era iniziato nel lontano 2001, con il riconoscimento dell’Istituto Lettimi come Istituto musicale pareggiato ai conservatori di musica statali e che è proseguito nel 2019 con la presentazione della domanda di statizzazione al Ministero per l’Università e la Ricerca e che ha già conseguito la valutazione positiva della Commissione ministeriale appositamente incaricata della relativa istruttoria.

“Con il parere favorevole odierno da parte della Commissione consiliare facciamo un ulteriore passo avanti per concretizzare l’ascesa di ruolo del Lettimi a Conservatorio statale – spiega l’amministrazione comunale -. Già oggi il Lettimi è pareggiato ai conservatori di musica statali e rilascia diplomi che hanno lo stesso valore di quelli rilasciati dai Conservatori, ma una volta completato il percorso della statizzazione, il Lettimi diverrà a tutti gli effetti un Conservatorio statale ed il personale che vi lavora transiterà alle dipendenze dello Stato”.

Con la deliberazione su cui le Commissioni IV e V si sono espresse favorevolmente, il Consiglio comunale dovrà confermare l’impegno economico ed organizzativo del Comune di Rimini in favore dell’istituto Lettimi, continuando a garantire per 99 anni l’uso gratuito delle aule e degli uffici del “Complesso degli Agostiniani” di via Cairoli n. 44 (piano primo) e concedendo un sostegno economico in favore dell’Istituto pari a 105.595 euro.

Nel progetto di statizzazione è prevista anche, in un secondo momento, la fusione tra il futuro Conservatorio statale di musica Lettimi ed il Conservatorio di musica Bruno Maderna di Cesena, soluzione organizzativa e gestionale necessaria per unire le forze e conseguire economie di scala. Dalla fusione nascerà un unico Conservatorio di musica, che avrà due sedi distaccate di pari dignità ed autonomia: la sede distaccata Giovanni Lettimi di Rimini e la sede distaccata Bruno Maderna di Cesena.

I predetti impegni del Comune di Rimini sono contenuti nella convenzione che verrà sottoposta al Consiglio comunale per l’approvazione il 28 giugno prossimo e che il sindaco dovrà sottoscrivere per il​ Comune di Rimini, oltre che con il Lettimi, con il Ministero dell’Università e della Ricerca e con il Conservatorio di musica di Cesena.

 

Ultimi Articoli

Scroll Up