Home > Ultima ora sport > Il Rimini fa poker con il Progresso e conferma il primato in classifica

Il Rimini fa poker con il Progresso e conferma il primato in classifica

Rimini – Progresso 4-0

Rimini: Marietta, Tanasa, Carboni (57° Pietrangeli), Mencagli (80° Tomassini), Gabbianelli, Contessa (80° Haveri), Ferrara (63° Piscitella), Lo Duca, Greselin, Cuccato, Andreis (63° Tonelli). 

In panchina: Piretro, Pari, Berghi, Germinale. 

Allenatore: Gaburro.

Progresso: Celeste, Mele (74° Maltoni), Rossi, Ferraresi, Fiore, Gulinati, Matta (56° Cantelli), Bagatti (56° L. Esposito), D’Amuri, Marchetti, Badiali (80° E. Esposito). 

In panchina: Tartaruga, Rea, Baccolini, Grandini, Bonvicini, Maltoni. 

Allenatore: Moscariello.

Arbitro: Michele Maccorin di Pordenone.

Guardalinee: Filippo Tortolo di Basso Friuli e Simone Della Mea di Udine.

Reti: 8° Gabbianelli, 14° Andreis, 19° Ferrara, 7° ST Mencagli.

 

Porta bene ai biancorossi la maglia numero 1 consegnata dal Presidente Rota al neoeletto Sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad. Poker di reti al Progresso e primo posto in classifica seppur in coabitazione con il Mezzolara che ha battuto, fuori casa, il Fanfulla.

Sono infatti bastati 20 minuti per mettere in fila il Progresso, squadra bolognese, squadra che ha eliminato il Rimini in Coppa Italia. Gaburro ha cambiato, rispetto alla scorsa partita, ben 5 uomini. Gabbianelli sblocca dopo soli 8 minuti, a seguito di un pallone non trattenuto dal portiere ospite, dopo un cross basso di Greselin. Solo dopo 6 minuti il raddoppio di Andreis che ha recuperato un pallone respinto dalla difesa riminese, a seguito di un corner del Progresso. Classica azione di contropiede e 2 a 0.

Al 19° la terza rete. Cross rasoterra, in area, di Lo Duca, intervento di Ferrara che non lascia scampo all’estremo ospite. E terza rete. Partita in ghiacciaia per il Rimini. 

Nella ripresa attacchi sterili del Progresso con il Rimini che, invece, segna, alla mezz’ora, la quarta rete con Mencagli che ricevuta la sfera, da posizione laterale insacca. 4 a 0.

Squadra solida è apparso il Rimini, ben messa in campo – con buone individualità ma anche buoni schemi – da Gaburro che si sta dimostrando allenatore capace e pragmatico.

Nell’immagine: festeggiamento dopo la prima rete. Il Rimini in maglia verde marina.

Ultimi Articoli

Scroll Up