Home > Ultima ora politica > Il siluro quotidiano della Tosi contro la Notte Rosa: oggi scrive a Conte

Il siluro quotidiano della Tosi contro la Notte Rosa: oggi scrive a Conte

Non passa giorno che Renata Tosi non sganci un siluro contro la Settimana Rosa. Oggi il sindaco di Riccione, ha scritto al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al ministro della Salute, Roberto Speranza e al prefetto di Rimini, Giuseppe Forlenza, oltre che al presidente della Regione, Stefano Bonaccini e all’assessore alla Salute, Raffaele Donini, per rinnovare la richiesta di annullare la manifestazione “per il territorio del comune di Riccione”.

“La Settimana Rosa – si legge nella lettera – mette a dura prova la nostra città in particolar modo nel weekend dell’8 e 9 agosto prossimi, che se si dovesse ripresentare la situazione dello scorso anno, vedrebbe l’arrivo di oltre 40 mila persone nella nostra stazione”.

“Una situazione – spiega la nota del Comune di Riccione – già largamente e pubblicamente descritta dal sindaco Tosi alle istituzioni locali alle quali è stato più volte chiesto la sospensione della manifestazione e che ora viene stigmatizzata al Governo”.

Al presidente Conte e al ministro Speranza, il Comune di Riccione chiede l’adozione di “ogni misura al fine della tutela della Salute Pubblica e dell’Ordine Pubblico nel Territorio del Comune di Riccione”, quindi la chiusura temporanea della Stazione di Riccione e “un programma di rinforzi di Protezione Civile per garantire la serenità nello svolgimento della predetta manifestazione nel rispetto delle norme anti Covid-19 e a tutela della salute pubblica”.

Ultimi Articoli

Scroll Up