Home > Ultima ora cronaca > In coma dopo una caduta. La famiglia chiede 14 milioni di risarcimento danni

In coma dopo una caduta. La famiglia chiede 14 milioni di risarcimento danni

Il 24 agosto 2015 vi fu grave incidente sul lavoro , in un pub  di Torre Pedrera, in via S. Salvador. Un forlivese di 39 anni, di professione corriere, mentre lavorava è caduto dalle scale e ha battuto violentemente la testa, riportando un grave trauma cranico. Da quell’incidente l’uomo non si è più ripreso ed è ricoverato in una clinica di Forlì in stato vegetativo. Lo tengono in vita delle macchine. Per quell’incidente, come riporta il Carlino, furono rinviati  a giudizio per lesioni,  i due titolari del locale (difesi dagli avvocati Luca Brugioni e Walter Giovanni Pari). Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti e dagli addetti della medicina del lavoro il fattorino è caduto mentre stava scendendo una scala che portava in cantina.

Quella scala non era a norma di legge e non doveva essere utilizzata da persone diverse dei titolari del pub e pertanto il fattorino non doveva essere lì.  Il prossimo 13 gennaio vi sarà l’udienza penale con l’audizione dei tecnici della medicina del lavoro.

La famiglia dell’uomo è impegnata anche nella richiesta di un maxi risarcimento di 14 milioni di euro nei confronti dei proprietari del pub e della ditta per cui lavorava il figlio (avvocato Giiuseppe Mazzini). Molto dipenderà da come si chiuderà la causa penale.

 

Ultimi Articoli

Scroll Up