Home > Primo piano > In luglio perdite sopra il 40% per gli hotel di Riccione

In luglio perdite sopra il 40% per gli hotel di Riccione

Crolli di ben oltre il 30% per le presenze e i fatturati degli hotel di Riccione nella seconda metà di luglio. Si spera in qualche miglioramento solo durante la settimana ferragosto. E’ quanto emerge dal secondo sondaggio effettuato quest’estate da Federalberghi Riccione e Osservatorio Turistico Luigino Montanari fra i propri soci,

La prima domanda era sul consuntivo della seconda quindicina di luglio: presenze e fatturati comparati al 2019. La seconda domanda riguardava la previsione dell’andamento del mese di agosto. Sono stati compilati ed elaborati 103 questionari: hanno risposto 10 strutture a 1 stella, 34 a 2 stelle, 49 a 3 stelle, 10 a 4/5 stelle.

Dall’analisi risulta che per la seconda metà di luglio la perdita media è stata: presenze -33%, fatturati -37%.

Un discreto recupero rispetto al periodo 1-15 luglio, dove le presenze erano -49% e i fatturati -51%.

La media del mese di luglio fornisce quindi un -41% di presenze e -44% di fatturati.

Le previsioni sulla prima settimana di agosto rispetto al 2019 hanno fornito i seguenti dati: 18% molto peggio, 38% peggio, 30% uguale, 11% meglio, 3% molto meglio.

Dal 8 al 22 agosto le previsioni migliorano, aumentano gli ottimisti: 5% molto peggio, 20% peggio, 38% uguale, 31% meglio, 6% molto meglio.

Nell’ultima settimana dal 22 al 29 agosto ritorna un po’ di preoccupazione: 18% molto peggio, 33% peggio, 29% uguale, 15% meglio, 5% molto meglio.

“Se luglio ha confermato un calo medio del 40% di fatturato e presenze – commenta il responsabile dell’Osservatorio Claudio Montanari – siamo fiduciosi per un buon recupero nel mese di agosto, in cui si registra una domanda in crescita, che richiede da parte degli operatori sangue freddo nel mantenere una politica di prezzo che non soffra dall’ansia da risultato. Tutto questo grazie al buon lavoro degli operatori, al rispetto delle regole e dei protocolli sanitari, e alla buona comunicazione che insieme abbiamo fatto in questi mesi”.

Scroll Up