Home > Primo piano > Inaugurazione luminarie a Riccione e Rimini. Assembramenti e distanze saltate

Inaugurazione luminarie a Riccione e Rimini. Assembramenti e distanze saltate

Accensione delle luminarie a Riccione ed in altre località compresa Rimini. Nonostante le restrizione della zona arancione – si cambia domenica – il divieto di spostamento tra i comuni le raccomandazioni alla cautela ed al rispetto del distanziamento una folla di persone era presente nelle varie località.

Nel mirino, in particolare, per l’assembramento di persone viale Ceccarini di Riccione. Le immagini lasciavano poco spazio all’immaginazione. Inevitabile una polemica che è andata oltre i confini riminesi. Da Dagospia al Tg4 ai social tante le denunce per il mancato rispetto delle norme anticovid. Una situazione non molta diversa anche a Rimini. Presenti le forze dell’ordine. A Rimini intervento delle forze dell’ordine nei confronti di gruppi di ragazzi che non rispettavano le norme.

Riccione viale Ceccarini

Ma in tanti si stanno chiedendo cosa potrebbe succedere da domani quando l’Emilia Romagna passa a zona gialla.

Il rischio che i sacrifici fatti in queste settimane siano vanificati dal comportamento sbagliato di tante persone che pensano che la pandemia l’abbiamo alle spalle.

Preoccupazione condivisa dal presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini: “Siamo tornati zona gialla. Significa che quei 20 giorni di zona arancione hanno pagato. In qualche località della mia regione c’è però qualche via troppo affollata”. Lo dice a ‘Stasera Italia’ su Rete 4. “Assembramenti come a Riccione rischiano di farci tornare in zona arancione  – aggiunge – io penso che una terza ondata non ce la possiamo permettere”.

E il presidente della provincia di Rimini Riziero Santi: “Se si crea l’evento di richiamo come a Riccione, poi non possiamo accusare la gente di imprudenza”.

Rimini piazza Cavour

 

Ultimi Articoli

Scroll Up