Home > Ultima ora politica > Insieme per Coriano: “Bene la variante al PRG ma si faccia chiarezza su tempi e modalità”

Insieme per Coriano: “Bene la variante al PRG ma si faccia chiarezza su tempi e modalità”

“Abbiamo sollecitato attenzione per le nostre aziende agricole in svariate occasioni nel corso degli anni, chiesto si cercassero soluzioni per quella che è la più importante risorsa del nostro territorio e dopo una miriade di appelli caduti nel vuoto ecco che d’incanto a qualche mese dalle urne arriva, con la correzione al PRG, la manovra da noi auspicata. Si sono attesi dieci anni per ottenere consensi elettorali”.

Il gruppo d’opposizione ‘Insieme per Coriano’ non contesta il merito della variante al Piano Regolatore Generale adottata giovedì sera in consiglio comunale, ma non può non evidenziare la tempistica e lamentare il silenzio della sindaca Domenica Spinelli alle richieste di delucidazioni sul ruolo avuto dal suo vice nei lavori preparatori alla delibera all’esame della seduta.

“Oltre a sistemare errori materiali figli della vetustà del Prg (è del 1997, quando le mappe erano ancora a retini ed è naturale che con il digitale emergano difformità), la variante concede una serie di opportunità ai cittadini e alle nostre aziende agricole quali ad esempio quelle sulle cantine interrate o la possibilità di ampliare l’offerta turistica per gli agriturismi mediante il recepimento di norme già previste dalla L.R. 4/2009 e e DGR 987/2011 a dir poco attese, vista la partecipazione di pubblico. Non possiamo che essere contenti di veder concretizzare quanto chiedevamo da sempre, ma perché si sono attesi 10 anni visto che nel frattempo non sono cambiate normative? Non si poteva decidersi prima senza aspettare le elezioni, per non lasciare le nostre aziende imbrigliate da norme superate da anni? Oggi si dovrebbe adottare il Pug, a sua volta in palese ritardo, e si arriva invece al Piano Regolatore”. Un ritardo “che costa ai cittadini la perdita del contributo regionale che avrebbe coperto ii 70% dei costi per la redazione del Piano Urbanistico Generale” incalza la forza di minoranza, che torna a porre l’interrogativo caduto nel vuoto durante il consiglio”.

“Prima di arrivare all’esame della delibera sulla variante al Prg è stata chiesta una pausa, visto che era già passata mezzanotte, poi al ritorno in aula non c’era più Gianluca Ugolini, vice sindaco con deleghe al bilancio e alla Polizia Locale che lavora come tecnico sul territorio. Abbiamo chiesto se la sua assenza era dettata da una questione di opportunità, visto il suo lavoro, ma anche e soprattutto se aveva partecipato ai lavori che hanno portato alla redazione della delibera poi approvata. La sindaca Spinelli non ci ha risposto, né la prima né la seconda volta che abbiamo posto il quesito. Perché?” chiosa Insieme per Coriano.

Ultimi Articoli

Scroll Up