Home > Ultima ora Attualità > “Ha invaso il campo dell’antiscienza”: premio Fondazione Gimbe per il dottor Burioni

“Ha invaso il campo dell’antiscienza”: premio Fondazione Gimbe per il dottor Burioni

È stato assegnato al professor Roberto Burioni, virologo del San Raffaele di Milano noto per la sua campagna conto le bufale sui vaccini, il premio Evidence 2019 della Fondazione Gimbe.

Ad annunciarlo è stato lo stesso Burioni che, sul suo profilo Twitter, lo ha definito “un grandissimo onore”. Il premio gli verrà consegnato l’8 marzo a Bologna in occasione della 14esima Conferenza nazionale della Fondazione Gimbe.

Il riconoscimento, si legge sul profilo social dell’immunologo, gli è stato dato per “avere invaso il campo dell’antiscienza con uno stile comunicativo insolito per il mondo della medicina, ma efficace per combattere ciarlatani e fake news che minacciano la salute delle persone”.

“Prima di me l’ha vinto Silvio Garattini – commenta l’immunologo di Casteldelci, riminese di adozione, nella sua pagina Facebook – che ha segnato (in positivo) la storia della sanità del nostro paese, e anche Giuseppe Remuzzi, un medico che ha fatto così tanto per i pazienti da non poterlo dire e pure Luigi Pagliaro, clinico internazionale e Aldo Maggioni, un bravissimo cardiologo. Nel 2015 è stato il turno del mio amico Walter Ricciardi, e nel 2017 della mia amica Senatrice Elena Cattaneo, due voci autorevoli e risolute a difesa della scienza alle quali tanto dobbiamo”.

“Non nascondendo il mio imbarazzo, dovuto alla sensazione di non meritare un così grande onore, voglio condividere con tutti voi la gioia che provo in questo momento nel sapere che per il 2019 il premio “Evidence”, assegnato dalla Fondazione GIMBE, un punto di riferimento autorevole ed importantissimo per la scienza e per le politiche sanitarie del nostro paese, è stato assegnato a me”.

“Ringrazio tutti voi per l’affetto che mi ha spinto a continuare in questa “missione impossibile”, che poi possibile è diventata a dispetto delle previsioni, e Nino Cartabellotta, che del GIMBE è l’anima, per la sua vicinanza e la sua leale amicizia. Grazie!”, conclude Burioni.

Scroll Up