Home > Ultima ora politica > La Lega insiste per avere chiarimenti sulle ultime vicende della Fiera

La Lega insiste per avere chiarimenti sulle ultime vicende della Fiera

Il consigliere comunale della Lega Marzio Pecci insiste nella richiesta di chiarimenti sulle dimissioni del vice prsidente Marzotto sugli articoli de la “Stampa” di Torino.

Il consigliere della Lega sostiene che “la questione Fiera non può essere archiviata come se non fosse successo nulla.
Farò sollecitare i soggetti convocati dalla Commissione di controllo e garanzia del comune di Rimini (Presidente, Vice Presidente, AD dott. Ravanelli e la responsabile della Vigilanza) ad accettare la richiesta di riferire i fatti che loro conoscono, nel breve tempo.
Ciò che deve essere chiaro al Presidente e, soprattutto, all’AD dott. Ravanelli, è che il patrimonio che loro amministrano è pubblico, per cui i cittadini hanno diritto di sapere e la politica seria ha il dovere di chiedere agli amministratori di spiegare l’accaduto anche se è in corso una operazione finanziaria delicata.
Abbiamo già visto come, per colpa del silenzio di certa stampa e della politica, sia finita la vicenda Aeradria.
Noi vogliamo evitare che un fatto simile si ripeta. Per questo l’inchiesta che ha fatto scoprire un mondo affaristico in fiera deve produrre il chiarimento richiesto.
Nel contempo auspico un intervento della Camera di Commercio, che ha il dovere e l’obbligo di garantire alle imprese parità di condizione a tutte le imprese potenziali fornitrici di beni e servizi alla fiera per garantire imparzialità e trasparenza nella scelta dei contraenti.
Altrettanto vale per le Associazioni imprenditoriali e di categoria, per le banche e per la Regione, non tanto nella loro funzione sindacale, quanto per la loro qualità di piccoli azionisti.”

Ultimi Articoli

Scroll Up