Home > Eventi Cultura e Spettacoli > La Regione finanzia 9 opere cinematografiche: bando “imprese nazionali”

La Regione finanzia 9 opere cinematografiche: bando “imprese nazionali”

Dalla terza stagione di “Summertime” a un documentario sulla canzone “Bella ciao”, fino a un viaggio nel tempo e nei sentimenti con Stefania Sandrelli. La Regione finanzia 9 opere audiovisive sul bando “imprese nazionali” e l’Emilia-Romagna continua la sua crescita nel panorama delle terre più attive nel sostegno produttivo e nella attrattività dei progetti cinematografici.

La Giunta Regionale ha approvato la graduatoria della prima finestra del bando per il sostegno alla produzione di opere cinematografiche e audiovisive realizzate da imprese nazionali, europee ed extraeuropee e ha assegnato contributi a 9 progetti per circa 834 mila euro.

A disposizione per ogni singolo progetto contributi per un massimo di 150.000 euro, con una dotazione complessiva per il 2021 di 1.200.000 euro. La seconda “finestra” rimarrà aperta dall’1 al 31 luglio.

Gli esiti sono stati presentati oggi nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nell’ambito del Biografilm Festival, in corso a Bologna, con la presenza dell’assessore regionale alla Cultura e Paesaggio, Mauro Felicori, e la partecipazione del responsabile della Film Commission, Fabio Abagnato.

Anche quest’anno l’Emilia-Romagna è stata scelta da molte case di produzione come set dei propri film, serie tv e documentari.
Si sono candidati 41 progetti (8 in più rispetto alla prima finestra del 2020), e il lavoro di selezione ha portato a una graduatoria di 20 progetti finanziabili, su 33 ammessi alla valutazione. In relazione alle risorse disponibili sono stati approvati al finanziamento 9 progetti, per un costo complessivo ammissibile di 4.052.816,80 euro.

Ampio e variegato lo spettro delle opere selezionate, per tipologia, storie narrate o da scoprire: cinque opere cinematografiche, due opere televisive, due documentari.

Il Nucleo di valutazione che ha operato la selezione è composto da Fabio Abagnato (responsabile Emilia-Romagna Film Commission), Marco Cucco (ricercatore senior presso il Dipartimento delle Arti – Università di Bologna), Elena Pagnoni (segretario regionale Agis-Anec Emilia Romagna).

I PROGETTI FINANZIATI

Summertime Season 3 – Cattleya S.r.l. opera televisiva Cattleya è uno dei maggiori produttori cinematografici e televisivi in Italia e ha al suo attivo più di 70 film e numerose serie tv. I film di Cattleya sono stati distribuiti in tutto il mondo, hanno partecipato ai maggiori festival internazionali, come Cannes, Toronto e Venezia, e hanno avuto l’onore di rappresentare l’Italia agli Oscar nella categoria Miglior Film in Lingua Straniera con La bestia nel cuore. Sinossi
Un nuovo anno, una nuova estate. Dopo una seconda stagione diretta da Francesco Lagi e Marta Savina e ricca di colpi di scena, Summer (Coco Rebecca Edogamhe), Ale (Ludovico Tersigni), Dario (Andrea Lattanzi), Sofia (Amanda Campana) ed Edo (Giovanni Maini) torneranno ancora in Summertime, la serie originale italiana Netflix prodotta da Cattleya – parte di ITV Studios.

Il Signore delle formiche – Kavac Film S.r.l., Ibc Movie e Tender Stories con Rai Cinema
opera cinematografica Creata nel 1997 da Francesca Calvelli e Marco Bellocchio, concentra la sua produzione su film d’autore e art-house movies. Negli ultimi anni, grazie all’ingresso nella società del produttore Simone Gattoni, la Kavac Film ha iniziato ad intraprendere coproduzioni internazionali. Vince diversi David Di Donatello tra cui miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista e migliore sceneggiatura. Sinossi Il Signore delle formiche, film diretto da Gianni Amelio, con Luigi Lo Cascio e Elio Germano, ripercorre la vicenda umana di Aldo Braibanti, vittima nel 1968 di quello che fu definito il “Caso Braibanti”, terminato con l’accusa di plagio psicologico da parte di Braibanti ed alla condanna a 14 anni di carcere.

Bella ciao. A song for revolution – Palomar S.p.a.
documentario
Palomar, fondata da Carlo Degli Esposti nel 1986, è una delle società di produzione televisive e cinematografiche di maggior esperienza in Italia, leader nel mercato della fiction per i maggiori network televisivi. Dalla sua fondazione, Palomar ha lavorato per la televisione e il cinema e ha prodotto numerosi programmi tv, fiction di qualità, film per il cinema, programmi di informazione ed entertainment. Dal 2019 è partner del gruppo Mediawan, nel tempo ha stretto importanti collaborazioni con i migliori talenti italiani e internazionali, proponendosi come interlocutore privilegiato nell’ambito delle coproduzioni europee.
Sinossi Da inno dei partigiani a canzone di lotta delle nuove generazioni di tutto il mondo, hit dei più famosi artisti internazionali e jingle per la pubblicità. Dopo quasi un secolo, la forza di Bella Ciao non si arresta. Il film racconta la nascita, il percorso, la storia e i misteri della canzone della Resistenza che riappare ovunque si combatta contro le ingiustizie, dall’Iraq al Cile, dall’India agli States. Un canto inarrestabile, oggi patrimonio dell’umanità nella lotta per la libertà. Il documentario è diretto da Giulia Giapponesi, ed è stato sviluppato grazie al bando di sostegno allo sviluppo della Regione nel 2020.

Io e Spotty – Mompracem S.r.l. opera cinematografica Mompracem S.r.l. unisce la creatività dei Manetti bros e della loro “factory”, l’esperienza consolidata e di lungo corso del produttore Carlo Macchitella, con la forza commerciale della Beta, società di distribuzione e produzione cine tv tedesca guidata da Jan Mojto, nella prospettiva di produrre film e fiction TV capace di avere un proprio spazio di riconoscibilità editoriale e di significativa production value nella prospettiva di ottenere importanti riconoscimenti sul mercato interno ed internazionale. La caratteristica principale della Mompracem è quella di essere una produzione dinamica, un vero e proprio laboratorio di idee, che opera e lavora fuori dagli schemi più canonici, non perdendo mai di vista il suo obiettivo: dare spazio ai giovani registi emergenti e insieme dar vita a progetti che mettano insieme intrattenimento e qualità. Sinossi Opera seconda di Cosimo Gomez racconta la storia di Matteo, ventotto anni, art director presso un’importante società che produce cartoon per bambini. È introverso, laconico e scontroso. Un giorno mette pubblica un annuncio di ricerca di una dog-sitter. Risponde Eva, una studentessa fuori sede di venticinque anni dalla vita caotica che perde un lavoretto dietro un altro e vive solo storie d’amore improbabili. Tra Eva e Spotty comincia a sorpresa a instaurarsi una relazione speciale che sarà però sottoposta a sfide, interne ed esterne.

Lea e i bambini degli altri – Banijay Studios Italy S.r.l. opera televisiva Banijay Studios Italy è una società di produzione indipendente fondata nel 2018, guidata dal CEO Paolo Bassetti e dall’Head of Drama Massimo del Frate. L’azienda ha la mission di creare prodotti seriali innovativi e di alta qualità per i broadcaster italiani Rai, Mediaset, Sky e per le piattaforme OTT. Banijay Studios Italy collabora con talenti, autori e sceneggiatori di alto profilo per sviluppare progetti di serie TV e co-produzioni internazionali. Sinossi Lea (interpretata da Anna Valle) è un’infermiera pediatrica di Ferrara che ritorna al lavoro dopo il divorzio dal marito (interpretato da Giorgio Pasotti) causato dalla perdita del figlio che aspettavano insieme. In ospedale ritroverà empatia verso i suoi piccoli pazienti, nonostante la sua grave perdita, ma inaspettatamente sarà costretta a lavorare insieme all’ex marito, ora nuovo primario. Potrà rinascere il loro amore o l’incontro con un affascinante musicista farà scoprire la possibilità di un’altra vita? Dirige Isabella Leoni.

Acqua e anice – K+ S.r.l.
opera cinematografica
K + è una società di produzione cinematografica con sede a Verona, che opera nel cinema, TV e pubblicità dal 2007. Fondata da Nicola Fedrigoni, la Società ha prodotto film e documentari indipendenti pluripremiati.
Sinossi Olimpia (interpretata da Stefania Sandrelli) è una leggenda del Liscio e delle balere. All’età di 70 anni rimette in strada il Ducato della sua orchestra e parte per un viaggio dalle persone che l’hanno amata e nei luoghi che l’hanno resa una star. Da qualche tempo però la donna dimentica le cose, anche quelle più importanti, tipo chi è lei o la strada di casa. Per questo, ingaggia come autista e accompagnatrice Maria (interpretata da Silvia D’Amico), una ragazza che deve ancora uscire dal suo bozzolo. Olimpia è eccessiva, scorretta, passionale, mentre Maria non dice mai quello che pensa perché ha paura che non piaccia agli altri, è silenziosa, lunatica, tutto l’opposto della vecchia cantante. Le due donne impareranno a volersi bene, fino a quando Maria capirà che Olimpia le sta chiedendo di essere molto più di un’autista. Perché non ha detto a nessuno che quel viaggio, per lei, sarà l’ultimo. La regia è affidata a Corrado Ceron.

Il vento soffia dove vuole – Obiettivo cinema S.a.s
opera cinematografica
Obiettivo Cinema s.a.s. è una casa di produzione e distribuzione cinematografica fondata dal regista e produttore Emanuele Caruso. Nasce con la volontà di produrre e distribuire film per il cinema a budget contenuti.
Sinossi
Il film è l’opera seconda di Marco Righi. In un piccolo paese dell’Appennino emiliano, il giovane e devoto Antimo trascorre una vita insignificante tra la parrocchia, i pudici incontri con la fidanzata e la stalla in cui lavora svogliato con il padre. Un giorno incontra Lazzaro, un tipo semplice e selvaggio che fa il garzone nella stalla vicina. Antimo vede una scintilla in Lazzaro e decide di convertirlo. La religione che gli insegna però non è quella che ha imparato a catechismo, ma una sua personale lettura del cristianesimo, che trascina i due su sentieri inesplorati.

Niente di antico sotto il sole – Ladoc S.r.l. documentario Ladoc è una società di produzione specializzata nel documentario per il cinema e la tv, fondata da Andrea e Lorenzo Cioffi. Privilegia il documentario di creazione, valorizzando punti di vista nuovi su temi, storie e personaggi di rilevanza sociale e di attualità, in cui possa realizzarsi l’incontro tra visioni culturali diverse.
Sinossi
Luigi Ghirri, fotografo italiano di fama internazionale, ha scritto con regolarità durante tutta la sua vita. La sua fotografia si riflette nella sua scrittura, che è insieme affermazione poetica, argomentazione esistenziale, diario che interroga il presente. Partendo dai suoi scritti, il documentario ripercorrerà le tappe cruciali della vita del fotografo e dell’uomo perché, come amava spesso dire, lui era “un fotografo solo come seconda parte, per la prima sono una persona.” La regia del documentario è di Matteo Parisini. Le Memorabili Susanne – Stemal Entertainment S.r.l. opera cinematografica Donatella Palermo è una produttrice cinematografica italiana, tra i vari film da lei prodotti possiamo contare tra gli altri Tano da Morire di Roberta Torre, Cesare deve Morire e Meraviglioso Boccaccio di Paolo e Vittorio Taviani, Viol@ di Donatella Maiorca, Notturno Bus di Davide Marengo e Fuocoammare e Notturno di Gianfranco Rosi. Sinossi Un funerale: il morto, in abiti maschili, è una donna a cui la biologia e le convenzioni avevano imposto un genere che lei non riconosceva suo. Un gruppo di vecchie amiche transgender si riunisce nella villa che è stata per molti anni il loro rifugio segreto, e là, smessi gli abiti maschili e attivata la panoplia dell’eterno femmineo, avviano un ménage che si dipana attraverso ricordi, aneddoti e racconti. La regia è di Roberta Torre.

Ultimi Articoli

Scroll Up