Home > Economia > Ambiente > La rotatoria di piazzale Fellini diventa un parcheggio in “attesa di quello interrato”

La rotatoria di piazzale Fellini diventa un parcheggio in “attesa di quello interrato”

La rotatoria di piazzale Fellini diventa un parcheggio.

Dopo l’annuncio dello spostamento all’annualità 2021 del parcheggio interrato previsto nel piazzale Fellini la Giunta comunale trova una soluzione nel riconvertire lo spazio verde della rotatoria in parcheggio per auto e scooter.

Lo si apprende da una delibera pubblicata sull’albo pretorio. Nella premessa si legge:  “Il presente studio è finalizzato alla realizzazione di area di sosta a raso “temporanea” nel sedime dell’attuale rotatoria Fellini che possa sopperire alla richiesta di posti auto in prossimità del lungomare Tintori durante il periodo del cantiere per la realizzazione del tratto 1 del Parco del Mare e in attesa della realizzazione del parcheggio interrato al di sotto dell’attuale piazzale Fellini.”

Il progetto prevede “di rendere carrabile tutta l’area dell’attuale rotatoria pavimentando l’area a verde al centro con materiali permeabili e mantenendo le pavimentazioni dei marciapiedi, della ciclabile e della carreggiata. I posti auto saranno organizzati in anelli concentrici, che consentono l’inserimento negli anelli più piccoli, di stalli per motocicli.

L’area così conformata risulta estremamente versatile potendosi adattare facilmente anche ad altre funzioni (per eventi o manifestazioni), potendo comunque sempre prevedere una parte del parcheggio in funzione in quanto lo spazio è complanare, verranno collocate alberature all’interno di vasi e gli accessi ai corselli interni saranno organizzati in modo da poter garantire una continuità di flussi anche chiudendo una parte di parcheggio. In sintesi su una superficie di 8.945 mq si prevede possano essere realizzati circa 230 posti auto e 350 posti per motocicli. L’area da pavimentare con materiale permeabile è di circa 2300 mq e le nuove alberature in vaso previste sono 26.”

“I posti auto saranno organizzati in anelli concentrici, che consentono l’inserimento negli anelli più piccoli, di stalli per motocicli. L’area così conformata risulta estremamente versatile potendosi adattare facilmente anche ad altre funzioni (per eventi o manifestazioni), potendo comunque sempre prevedere una parte del parcheggio in funzione. L’intervento riguarda rotatoria con parte a verde, marciapiedi, e strade pubbliche già esistenti e quindi non vi sono problematiche di compatibilità e sostenibilità ambientale.”

Il costo complessivo dell’intervento è di circa 200 mila euro

Scroll Up