Home > Ultima ora Attualità > La troupe di “Donnavventura” per due giorni alla scoperta di Bellaria

La troupe di “Donnavventura” per due giorni alla scoperta di Bellaria

Mercoledì 17 e giovedì 18 giugno, Bellaria Igea Marina ha avuto il piacere di accogliere nel suo Comune la troupe televisiva di Donnavventura e il press tour di quattro importanti firme giornalistiche nazionali, per due giornate ricche di esperienze, nel vivo delle tradizioni, storia e cultura della città. Il progetto voluto da Fondazione Verdeblu in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, ha avuto lo scopo di far conoscere la città bellariese ai canali tv e giornalistici, facendo riscoprire l’ampia offerta turistica di Bellaria Igea Marina all’alba di una stagione estiva caratterizzata dall’immancabile organizzazione, professionalità e spirito ospitale della Romagna. 

“Stiamo producendo uno sforzo importante ma necessario in questi momenti difficili”, sserisce Borghesi, Presidente di Fondazione Verdeblu. “Abbiamo dunque messo in campo un palinsesto per le riprese di Donnavventura e un Press Tour con testate nazionali importanti. Siamo soddisfatti perché è emersa una Bellaria Igea Marina ormai normalizzata pur mantenendo le dovute linee guida sanitarie. Un grazie alla Città che come sempre si è mostrata disponibile, a partire dalle Associazioni e alle varie attività economiche: una sinergia di squadra necessaria per tornare al più presto agli standard tradizionali!” 

 

 

Il percorso esperienziale per Bellaria Igea Marina è partito dal mare. Grazie ai volontari del Circolo Nautico e i pescatori di Bellaria Igea Marina, le ragazze di Donnavventura hanno potuto eccezionalmente visitare il sito protetto delle cozzare: l’allevamento di cozze, tre miglia al largo della costa, raggiunto a bordo dell’antico bragozzo “Teresina”. L’equipaggio del Circolo Nautico ha così illustrato la storia della storica imbarcazione comunale che dopo oltre 60 anni conserva ancora tutto il suo fascino e funzionalità e le sapienti tradizioni della navigazione. Raggiunta una barca da pesca, sul limitare dell’allevamento, le giovani reporter del programma televisivo, hanno osservato da vicino la raccolta del famoso mitilo adriatico: la cozza del mare Adriatico, pregiata per il suo sapore in tutta Italia. Il gruppo di giornaliste è stato invece accompagnato, in un secondo momento, per un tour più turistico e distensivo sempre a bordo della suggestiva imbarcazione “Teresina”, a vele spiegate, lungo il litorale di Bellaria Igea Marina. 

Dal mare alla tavola: dopo l’esperienza marinaresca, gli ospiti si sono ritrovati per un conviviale pranzo a base di pesce, immersi nella suggestiva cornice del porto canale bellariese in compagnia del Sindaco Filippo Giorgetti, l’Assessore al Turismo Brunoangelo Galli e il Presidente di Fondazione Verdeblu Paolo Borghesi. 

Anche lo sport acquatico, e non solo, ha avuto un ruolo importante durante i due giorni di visita. Le giovani ragazze di Donnavventura hanno potuto percorrere le vie del Parco del Gelso a bordo di mountain bike, condotte da esperti ciclisti bellariesi e divertirsi in spiaggia sulle onde del mare. Grazie alle divertenti lezioni impartite dai volontari di Nautica Urban e i velisti del Circolo Velico Rio Pircio, la troupe televisiva ha girato divertenti scene a bordo della tavola Sup e del Catamarano, facendo inoltre esperienza degli accoglienti ed efficienti stabilimenti balneari della città. 

Infine, ma non ultimo, è stato fatto conoscere l’immancabile aspetto culturale di Bellaria Igea Marina accompagnando gli ospiti lungo il centro pedonale Paolo Guidi: la via dello shopping e dei verdeggianti platani cittadini. Tra la Torre Saracena ed il Parco-Museo della Casa Panzini, illustrati dalla guida museale Laura Moretti, sono riemerse le radici storiche della città. Questo grazie anche alla disponibilità del patrimonio umano, artistico culturale di Bellaria Igea Marina. Il gruppo folcloristico degli “Scariolanti” ha intrattenuto giornaliste e troupe televisiva con le tipiche cante della Romagna e l’artigiano Giuliano Casadei che all’interno del Parco Panzini ha mostrato la sua antica arte di stampatore di tele romagnole attraverso un breve laboratorio. 

Due giorni intensi, quelli di mercoledì e giovedì 17 – 18 giugno, immersi nel pieno della vita di Bellaria Igea Marina a diretto contatto con la sua gente, i mestieri e le passioni locali per mostrare le tante offerte turistiche per vacanze con il sorriso sempre all’insegna del divertimento e del relax. 

 

 

Scroll Up