Home > Ultima ora economia > L’aeroporto di Rimini resta chiuso fino al 1 luglio. Solo due collegamenti con Ryanair

L’aeroporto di Rimini resta chiuso fino al 1 luglio. Solo due collegamenti con Ryanair

Da oggi sono aperti 23 aeroporti italiani, due in più di quelli che erano già operativi.

Da oggi, secondo il nuovo decreto , che è valido fino al 14 giugno, «al fine di evitare il diffondersi dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 » per il trasporto aereo, «tenuto conto delle richieste pervenute dai gestori aeroportuali, della collocazione geografica degli aeroporti in grado di servire bacini di utenza in modo uniforme sul territorio e della capacità infrastrutturale degli stessi, nonché della necessità di garantire i collegamento insulari, l’operatività dei servizi è limitata agli aeroporti di Alghero, Ancona, Bari, Bergamo-Orio al Serio, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Firenze-Peretola, Genova, Lamezia Terme, Lampedusa, Milano Malpensa, Napoli Capodichino, Olbia, Palermo, Pantelleria, Pescara, Pisa, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Torino, e Venezia Tessera”

Il Fellini tornerà operativo dal 1 luglio con voli programmati con la compagnia aerea Ural dalla Russia.

Ryanair torna a volare da e per l’Italia e, buona parte delle rotte, saranno già disponibili dal prossimo 21 giugno con prezzi a partire da 39,99 a tratta.

Dal 1° luglio, invece, le destinazioni diventeranno ben 500, con un aumento delle frequenze. La compagnia aerea numero uno nel nostro Paese, ha annunciato dunque tempi e modalità di ripresa dell’operativo per l’estate 2020 ed è già tempo per gli aspiranti viaggiatori di pensare alle prossime vacanze.

I voli di Ryanair programmati sono il settimanale con Londra dal 4 luglio e il bisettimanale con Vienna dal 3 agosto

Scroll Up