Home > Ultima ora Attualità > L’auspicio del Comune di Bellaria: “Casa per Anziani di Bordonchio pronta ai primi del 2020”

L’auspicio del Comune di Bellaria: “Casa per Anziani di Bordonchio pronta ai primi del 2020”

Sopralluogo dell’amministrazione comunale di Bellaria questa mattina al cantiere della casa residenza per anziani che sorgerà in zona Bordonchio. “Una ricognizione voluta dall’Amministrazione ed estesa a tutti i consiglieri comunali che avessero desiderato prendervi parte, in un’ottica di apertura e condivisione totale sullo stato di avanzamento di un’opera chiave per la nostra comunità, sia sotto il profilo sociale e dei servizi alla persona, sia dal punto di vista occupazionale”, spiega il Sindaco Filippo Giorgetti.

‘Capitanata’ dall’Assessore ai Servizi Sociali Flaviana Grillo e dallo stesso Primo cittadino, la delegazione dei consiglieri comunali che hanno voluto prendere parte al sopralluogo è stata accolta dalla Direttrice generale Cooperativa Sociale Il Cigno, Annagrazia Giannini. Condotto lungo il cantiere, il gruppo ha avuto modo di vederne forma e progressi, ricordando che la posa del primo mattone risale a meno di un anno fa.

Era infatti il novembre 2018, quando sono iniziati i lavori di quella che, formalmente, si definisce come C.R.A. (Casa Residenza Anziani). Un’opera concepita tra il 2012 e il 2013, con la definizione delle sue linee guida progettuali: tra queste, l’integrazione della stessa con il tessuto urbano, la prossimità con la rete di circolazione dei mezzi pubblici e la vicinanza ai servizi esistenti; linee guida che fissavano anche un insieme di interventi a carico del privato che la avrebbe costruita. Nel 2017, l’accoglimento del progetto firmato dalla Cooperativa sociale Il Cigno e la definizione degli strumenti urbanistici propedeutici ai lavori; infine, il “permesso di costruire convenzionato” approvato dal Consiglio Comunale nel settembre 2018 ed il successivo cantieramento.

“Siamo soddisfatti di come i lavori stanno procedendo e riconosciamo alla cooperativa l’impegno profuso per rispettare a pieno il cronoprogramma del cantiere: l’auspicio è che, una volta ultimata la struttura, già nelle prime settimane del 2020 venga completato l’accreditamento presso l’àmbito di distretto socio sanitario di Rimini, e la conseguente attivazione della struttura”, il commento dell’Assessore Flaviana Grillo.

Scroll Up