Home > Eventi Cultura e Spettacoli > “Le figlie di Gailani e mia madre”, l’ultimo libro di Rosita Copioli pubblicato da Franco Maria Ricci

“Le figlie di Gailani e mia madre”, l’ultimo libro di Rosita Copioli pubblicato da Franco Maria Ricci

“Nessuno, oggi, crede nelle Muse. Rosita Copioli, invece, crede appassionatamente nelle Muse: le quali hanno nei suoi versi, una forza divina e simbolica, come ebbero in Dante, Petrarca, e Leopardi” (Pietro Citati).

E il nuovo libro della poetessa riminese Rosita Copioli è “Le figlie di Gailani e mia madre”,  pubblicato all’interno della collana “Il labirinto scritto” di Franco Maria Ricci è un originale e intenso racconto in versi. Vorticoso e lirico, il racconto si srotola allargandosi nel tempo e nello spazio con un ritmo proprio.

“La storia – spiega la nota editoriale – affascinante e intricata, ha inizio a Riccione, così vicina a quella Rimini che già
dall’antica Roma era definita terra di incroci, “caput viarum”, e fa incontrare, al tempo della Seconda Guerra Mondiale, mondi imprevedibili e distanti, la madre della poetessa e le figlie di Gailani, tra i fondatori del partito arabo nazionalista e in rapporti con Hitler e Mussolini. Il legame che nasce da questo incontro, sepolto in un cassetto insieme alle foto e alle lettere delle ragazze, ritorna alla luce grazie alla poetessa, che con pazienza converte l’invisibile in visibile. E di nuovo, un gioco di coincidenze inesplicabili, di rimandi e di echi tra la Storia e la storia, porta avanti il racconto con continui affondi in epoche e luoghi diversi, tra l’Europa, Roma, Riccione e il Medio Oriente, fino a giungere alla conclusione, in cui si fondono la minuzia e la sintesi”.

Con la nuova collana “Il labirinto scritto” Franco Maria Ricci si è proposto di creare una vetrina dedicata alle combinazioni dell’alfabeto; l’ambizione è far sì che il lettore provi le stesse emozioni di chi entra in un labirinto: l’incertezza timorosa di tutti gli inizi, l’orgoglio di costruire un proprio percorso, il compiacimento della scoperta.

Rosita Copioli

Rosita Copioli è nata a Riccione e vive a Rimini. Laureata in Lettere Classiche presso l’Università di Bologna con una tesi in Estetica sull’Idea di paesaggio in Leopardi è l’autrice di opere in prosa e poesia, saggi, drammi, e testi storici. Con “Le figlie di Gailani e mia madre” ha creato un’opera vorticosa e coinvolgente che, al tempo della Seconda Guerra Mondiale, fa incontrare la madre della poetessa e le figlie di Rashid Ali Gailani, primo ministro dell’Iraq alleato di Hitler.

Scroll Up