Home > Poesia > Leonardo Sinisgalli: «Il passero e il lebbroso»

Leonardo Sinisgalli: «Il passero e il lebbroso»

Si può prendere la felicità
per la coda come un passero.

Si possono dimenticare i debiti
che abbiamo con il mondo.

Un lampo di beatitudine
non offende il nostro vicino.

Lui dorme sulla panchina,
il passero gli vola intorno.

Lui sogna il lebbroso
ma sentiamo che il suo male
non è contagioso.

Leonardo Sinisgalli (Montemurro, 1908 – Roma, 1981)

Scroll Up