Home > Ultima ora politica > LeU: “Il Comune di Rimini non doveva concedere spazi pubblici a Casa Pound”

LeU: “Il Comune di Rimini non doveva concedere spazi pubblici a Casa Pound”

Liberi e Uguali Rimini in un comunicato critica la concessione di spazi pubblici da parte del Comune di Rimini a esponenti di Casa Pound:

“Domenica sera i fascisti di Casa Pound hanno avuto a disposizione la sala delle Celle per veicolare liberamente la loro propaganda razzista, di odio, fascista a Rimini, il Comune, il PD riminese, non batte ciglio e concede quindi l’ennesimo spazio pubblico ai fascisti. Concede uno spazio pubblico per una campagna elettorale sempre più tossica e razzista, si rende così complice (come il resto delle istituzioni continuano colpevolmente a fare) nel dare agibilità politica ai gruppi fascisti che in questa debolezza e grazie a questo tipo di complicità continuano ad agire in un perimetro democratico che non gli appartiene poiché in antitesi con la democrazia”.

“L’escalation fascista – conclude LeU – va contrastata e fermata anche dalle istituzioni, così come prevede la nostra Costituzione: ”E’ vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista”. Concedere uno spazio pubblico alla propaganda fascista ferisce profondamente i valori dell’antifascismo, fondanti per la nostra Repubblica, e per la storia di Rimini medaglia d’oro al valore civile”.

Ultimi Articoli

Scroll Up